Armenia:

    Quando andare

    L'autunno (settembre-ottobre) è probabilmente la stagione più bella: durante il giorno spira una brezza balsamica, le notti sono fresche e i paesaggi hanno colori molto suggestivi. Non esiste l'alta stagione quindi in nessun periodo dell'anno dovrete lottare con orde di turisti per avere una camera. Tra maggio e ottobre potrete evitare le temperature più fredde dell'inverno, ma se vi piace sciare l'Armenia offre ottime strutture a prezzi più bassi di quelli europei. La stagione sciistica va da gennaio a febbraio.


    Feste e manifestazioni

    Gli armeni colgono qualsiasi occasione per far festa e durante tutto l'anno si può assistere a spettacoli di teatro e danza e concerti di musica tradizionale. Il Capodanno è la festa più importante dell'anno: le persone si scambiano i doni e le case sono aperte a tutti gli ospiti. Il Giorno della Mamma e della Bellezza si celebra il 7 aprile e i festeggiamenti di Pasqua, a marzo/aprile, si aprono con un gioco che consiste nel rompere delle uova sode tinte di color marrone. Viene esaudito il desiderio di chi riesce a rompere l'uovo di un'altra persona senza rompere il proprio. Le celebrazioni religiose cominciano il Venerdì Santo e proseguono per tutto il fine settimana. La chiesa armena ortodossa è l'unica chiesa antica che non celebra il Natale.

    Gli eroi della seconda guerra mondiale manifestano in gran numero durante il Giorno della Vittoria (9 maggio) e passeggiano per le strade delle città. Questi veterani sono ancora riveriti per i loro sacrifici e la tradizione vuole che i bambini piccoli offrano loro dei fiori e un bacio, mentre i bambini più grandi offrono loro vodka o konyak. In molte città l'arrivo della primavera viene salutato con manifestazioni culturali e musicali e in quasi tutte le regioni vengono allestite numerose feste tradizionali e moderne nell'arco di tutta l'estate. A giugno gli ignari vengono colpiti con l'acqua dai bambini, fino a quando, durante il Giorno dell'Acqua, gli adulti si prenderanno la rivincita. In estate il Lago Sevan ospita concerti e celebrazioni durante i fine settimana e molte città allestiscono palchi all'aperto per spettacoli di danza e musica tradizionali armeni; qui si possono trovare anche cibo e oggetti artigianali. La città di Hrazdan ospita ogni anno a ottobre un festival d'autunno chiamato Voski Ashun, con concerti, danze e musiche tradizionali. A Yerevan la stagione culturale comincia con la mietitura all'approssimarsi dell'inverno. Il Vernisage Art Park di Yerevan ospita concerti spontanei e spettacoli improvvisati di danza nei fine settimana di tutto l'anno.

    Articoli correlati


    Armenia, le migliori scoperte intorno a Yerevan
    Se visiterai l'Armenia, porta con te una buona dose di rispetto. Non solo per le sofferenze millenarie patite da questa terra - gli armeni furono costretti a lasciare le loro case e a iniziare la diaspora gią nel 625 d.C., quando si rifiutarono di convertirsi all'islam che li aveva invasi - ma anche per il fascino e l'interesse delle sue attrattive in prevalenza concentrate intorno alla capitale Yerevan.
    Leggi l'articolo completo >

    Novembre 2011: le mete del mese
    L'incontro con cuccioli di leone in Zambia, l'esplorazione di antichi monasteri fortificati in Armenia e dolce vita cilena. Sono solo alcuni dei momenti al top di questo mese tutto da gustare.
    Leggi l'articolo completo >

    Lettere - Armenia - Suggerimenti, mete, curiositą

    ABOLIZIONE TASSE PER USCITA DALL'ARMENIA
    di Nadia Pasqual
    Settembre 2009
    Entrare in Armenia
    di Simone Papa
    Maggio 2008
    Impressioni di viaggio
    di Fabrizio Schneider
    Gennaio 2008
    Visitare Yerevan con i mezzi pubblici
    di Luisella Francios
    Settembre 2007

    Foto dei viaggiatori - Armenia


    pubblicità

    pubblicità



    Link sponsorizzati