Repubblica Dominicana:

    Quando andare

    La Repubblica Dominicana ha un clima essenzialmente tropicale caratterizzato da variazioni locali di temperatura piuttosto che da stagioni vere e proprie. Agosto è un mese caldissimo e afoso, mentre a gennaio il clima è leggermente più gradevole. Due sono le stagioni delle piogge: da ottobre a maggio lungo la costa settentrionale e da maggio a ottobre nella parte meridionale dell'isola; quindi, se volete visitare tutto il paese portatevi un ombrello. Nella Repubblica Dominicana le precipitazioni non sono di lieve entità come alle Hawaii o in America Centrale, ma tendono piuttosto a cadere sotto forma di violenti acquazzoni che possono durare anche mezza giornata.

    La stagione degli uragani, che va da giugno a settembre, andrebbe evitata: anche se è raro che si venga coinvolti in questi fenomeni atmosferici, non dimenticate che un uragano di lieve entità può rovinarvi tutta la vacanza.


    Feste e manifestazioni

    Un solo Carnevale non è sufficiente per la festaiola popolazione di Santo Domingo. Tant'è vero che il periodo prequaresimale, celebrato in tutto il paese, inizia sempre due o tre giorni prima del 27 febbraio (Anniversario dell'Indipendenza) e termina qualche giorno dopo: si tratta di una festa di proporzioni gigantesche, dove i riti pacati del cattolicesimo si abbinano alla spiritualità africana, per non parlare poi dei bellissimi costumi, degli spettacolari carri allegorici e del rum che scorre a litri. Il secondo Carnevale inizia il 15 di agosto per coincidere con l'Anniversario della Restaurazione (quando la Repubblica Dominicana dichiarò guerra alla Spagna) e, anche se i festeggiamenti possono essere un po' più composti, questo è un altro momento ideale per indossare piume e lustrini.

    Nell'isola ha luogo un'altra vivacissima festa durante l'ultima settimana di luglio e la prima di agosto: fulcro della manifestazione è il festival di merengue, che richiama a Santo Domingo i migliori ballerini del mondo e avvolge la città e i suoi dintorni nella musica e nella danza. Un altro festival dedicato a questo ballo si svolge a Puerto Plata nella prima settimana di ottobre. Se volete un po' di varietà nel ballo, non perdetevi i tre giorni del Festival della Musica Latina della capitale, a cui partecipano numerosi artisti, da Enrique Iglesias e Ricky Martin a Tito Rojas e Fernando Villalona.

    Altre feste per le quali merita attraversare tutti i Caraibi sono il Festival Culturale di Puerto Plata, a giugno e della durata di una settimana, con concerti jazz, blues, merengue e folk in ogni angolo della città; il Cabarete Alegría, grazie al quale tutto il mese di febbraio viene dedicato al divertimento, proponendo per esempio gare di mountain bike, di volo degli aquiloni e di costruzione dei castelli di sabbia; e, infine, l'Encuentro Classic, una spettacolare esibizione di windsurf.

    Ovviamente, il periodo migliore per recarsi a Sosúais, località gremita di ristoranti e bar, è quello che precede la Domenica di Pasqua, ovvero la Settimana Santa. Da tutto il paese, i dominicani si riversano in questa città affacciata su una baia per gareggiare in competizioni di pallavolo, bere fino allo stordimento, saziarsi di sole e ballare per tutta la notte. Non male come programma!

    Forum - Repubblica dominicana - Idee e consigli dai viaggiatori

    Foto dei viaggiatori - Repubblica dominicana


    pubblicità

    pubblicità



    Link sponsorizzati