Informazioni pratiche

Visti e dogana

Documenti

I viaggiatori di nazionalità italiana, così come la maggior parte dei visitatori, non necessitano di visto d'ingresso per permanenze fino a 90 giorni. All'arrivo sarà necessario essere provvisti del passaporto con una validità superiore a sei mesi rispetto alla data di rientro dal paese.

Quando andare e clima

La Repubblica Dominicana ha un clima essenzialmente tropicale caratterizzato da variazioni locali di temperatura piuttosto che da stagioni vere e proprie. Agosto è un mese caldissimo e afoso, mentre a gennaio il clima è leggermente più gradevole. Due sono le stagioni delle piogge: da ottobre a maggio lungo la costa settentrionale e da maggio a ottobre nella parte meridionale dell'isola; quindi, se volete visitare tutto il paese portatevi un ombrello. Nella Repubblica Dominicana le precipitazioni non sono di lieve entità come alle Hawaii o in America Centrale, ma tendono piuttosto a cadere sotto forma di violenti acquazzoni che possono durare anche mezza giornata. La stagione degli uragani, che va da giugno a settembre, andrebbe evitata: anche se è raro che si venga coinvolti in questi fenomeni atmosferici, non dimenticate che un uragano di lieve entità può rovinarvi tutta la vacanza.

Come arrivare

L'Aeropuerto Internacional Las Américas (SDQ; 809-549-0081) di Santo Domingo è il più grande e più moderno aeroporto del paese ma l'Aeropuerto Internacional Punta Cana (PUJ; 809-959-2473), che serve Bávaro e Punta Cana, riceve più passeggeri. Anche l'Aeropuerto Internacional Gregorio Luperón (POP; 809-586-1992) di Puerta Plata e l'Aeropuerto Internacional Cibao (STI; 809-581-8072) di Santiago gestiscono un buon numero di voli internazionali. All'Aeropuerto Internacional El Catey (AZS; 809-338-0094), un nuovo aeroporto a 40km ad ovest di Samaná, atterrano voli internazionali da numerose città europee e da San Juan (Portorico). L'Aeropuerto Internacional La Romana (LRM, Casa de Campo; 809-689-1548), un moderno aeroporto vicino a La Romana e a Casa de Campo, riceve soprattutto voli charter dagli Stati Uniti, il Canada e l'Europa. Tra Haiti e la Repubblica Dominicana ci sono due principali località di frontiera. Quella di Jimaní/Malpasse si trova sulla strada meridionale che collega Port-au-Prince con Santo Domingo, mentre l'altra è a Dajabón/Ouanaminthe, sul percorso da Cap-Haïtian a Santiago. Esiste inoltre un terzo posto di frontiera vicino al centro dell'isola, presso Elías Piña/Belladere, ma generalmente non viene utilizzato dagli stranieri. Se volete entrare in Haiti con l'autobus, rivolgetevi a Capital Coach Line (809-530-8266; www.capitalcoachline.com; 27 de Febrero 455), a Caribe Tours (809-221-4422; www.caribetours.com.do; Av 27 de Febrero angolo Av Leopoldo Navarro) o a Terra Bus (809-531-0383; Plaza Lama, Av 27 de Febrero angolo Av Winston Churchill); tutte e tre le compagnie hanno autobus giornalieri diretti a Port-au-Prince. Ferries del Caribe (in Santo Domingo 809-688-4400, in Santiago 809-724-8771, in Mayagüez 787-832-4400, in San Juan787-725-2643) gestisce l'unico servizio di traghetti internazionali della Repubblica Dominicana e collega Santo Domingo a Mayagüez, Portorico.

Trasporti locali

Ci sono diversi aeroporti che gestiscono voli domestici: l'Aeropuerto Internacional Arroyo Barril (ABA; 809-248-2718), ad ovest di Samaná, che è usato soprattutto durante la stagione di whale-watching (osservazione delle balene, da gennaio a marzo) e gestisce solo aerei a propulsione; l'Aeropuerto Internacional El Portillo (EPS), a pochi chilometri da Las Terrenas, che è usato soprattutto per i voli domestici e diventa molto trafficato durante la stagione di whale-watching; l''Aeropuerto Internacional La Isabela (JBQ, Dr Joaquin Balaguer; 809-567-3900), a 16km a nord di Santo Domingo, e l'Aeropuerto Internacional María Montez (BRX; 809-524-4144), a 5km da Barahona, che però non ha un servizio commerciale per passeggeri regolare. Le compagnie principali che gestiscono voli interni sono AeroDomca (809-567-1195; www.aerodomca.com), Air Century (809-826-4222; www.aircentury.com) e Take Off (809-552-1333; www.takeoffweb.com). Gli autobus di prima classe sono comodi, provvisti di aria condizionata e spesso anche di TV. Le tariffe sono basse - le più care sono sotto i US$10. Di solito non è necessario prenotare in anticipo. Tra le compagnie che gestiscono servizi di autobus di prima classe trovate: Caribe Tours (in Santo Domingo 809-221-4422; Av 27 de Febrero angolo Av Leopoldo Navarro), con servizi ovunque tranne che nella zona sud-orientale; Expreso Santo Domingo Bávaro (in Santo Domingo 809-682-9670; Juan Sánchez Ruiz angolo Máximo Gómez), che collega Santo Domingo e Bávaro passando per La Romana; El Canario (809-291-5594), che unisce Puerto Plata e Samaná passando per Nagua e Sánchez; Metro (in Santo Domingo 809-566-7126; Calle Francisco Prats Ramírez), con collegamenti per nove città, quasi tutte sulla linea Santo Domingo-Puerto Plata; Terra Bus (809-531-0383; Plaza Lama, Av 27 de Febrero angolo Av Winston Churchill), che collega Santo Domingo a Port-au-Prince (Haiti). Oltre ai pullman di prima classe, ci sono anche i 'guaguas', che variano in dimensioni (da minivan ad autobus di media grandezza) e di solito trasportano circa 30 passeggeri. A differenza degli autobus regolari, i guaguas si fermano lungo tutto il percorso per far salire e scendere i passeggeri. Per tutti i posti in cui non arrivano gli autobus per le lunghe distanze, potete stare sicuri che ci sono dei guaguas. Affittare un'auto è un fantastico modo di visitare il paese senza perdere tempo con gli autobus. I prezzi vanno da US$40 a US$150. Potete noleggiare anche una motocicletta, ma solo i guidatori esperti dovrebbero farlo, considerate le condizioni pessime delle strade. Dovete avere una patente valida e avere più di 25 anni per noleggiare un'auto. Vi sarà chiesto di mostrare una carta di credito o di lasciare il vostro passaporto come deposito. Le strade della Repubblica Dominicana non sono molto adatte alle bici, viste le pessime condizioni in cui sono tenute. Ci sono comunque alcuni tour raccomandati da Jarabacoa e Cabarete.