Informazioni pratiche

Visti e dogana

Documenti

Non è richiesto alcun visto per Curaçao. Ai viaggiatori italiani e di quasi tutte le nazioni sarà sufficiente esibire il passaporto con una validità residua di almeno sei mesi e il biglietto aereo di andata e ritorno o di proseguimento del viaggio. La permanenza consentita è di 15 giorni trascorsi i quali occorrerà recarsi al locale ufficio immigrazione per richiedere una estensione del soggiorno.

Quando andare e clima

Ogni periodo è adatto per visitare la calda e soleggiata Curaçao, la cui temperatura media oscilla tutto l'anno intorno ai 28° e i cui alisei, costanti, mantengono un tasso d'umidità molto basso. Le scarse precipitazioni si concentrano durante i mesi di novembre e dicembre. L'isola si trova al di sotto della zona soggetta agli uragani, dunque i rischi sono quasi inesistenti. Se avete scelto questa destinazione per le immersioni, sappiate che il periodo dell'anno in cui i siti sono meno affollati si colloca tra settembre e dicembre. Se pensate invece al puro divertimento il mese di febbraio, con il Carnevale, è quello che fa per voi ma pensate a prenotare molto in anticipo e aspettatevi un rincaro dei prezzi rispetto alle altre stagioni. Come per molte altre isole dei Caraibi, la stagione turistica si colloca tra dicembre e aprile, periodo in cui gli americani del nord e gli europei fuggono il maltempo dell'emisfero boreale. Durante il resto dell'anno i turisti sono poco numerosi e i prezzi degli alberghi calano sensibilmente (30-50%) rispetto a quelli applicati durante l'alta stagione.

Come arrivare

Oltre alla barca a vela, l'unico mezzo per arrivare a Curaçao è l'aereo. Dall'Europa, fanno servizio un volo giornaliero della KLM in partenza da Amsterdam e un volo in partenza da Lisbona con TAP Air Portugal. Questi sono gli unici collegamenti diretti, quasi tutti gli altri voli richiedono uno scalo a San Juan, la capitale di Porto Rico. Quattro volte al settimana è possibile volare con Alitalia a Caracas e da lì a Curaçao con le compagnie aeree delle Antille. Tra Curaçao, Aruba e Bonaire vi sono voli delle compagnie Air Aruba e ALM, la compagnia Avensa fa servizio tutti i giorni per Caracas, in Venezuela.

Trasporti locali

L'aeroporto internazionale di Hato è situato a 12 km da Willemstad, verso nord-ovest. Vi sono diverse agenzie di noleggio auto all'aeroporto, e i taxi e gli autobus aspettano i viaggiatori per portarli in centro. Diversi alberghi forniscono il servizio dei trasferimenti per/dall'aeroporto gratuitamente. Molti visitatori noleggiano un'auto o una jeep per poter raggiungere le spiagge più belle e i siti di immersione sparsi lungo tutta l'isola. Per noleggiare un'auto basta semplicemente possedere una patente in corso di validità. Sull'isola si guida a destra; fate attenzione agli asini e alle capre, anche nelle strade della capitale. Il traffico può essere caotico e un po' stressante ed è facile perdersi, la segnaletica stradale è poco accurata e non vi sono cartine affidabili. Quasi tutti i grandi alberghi dispongono di un servizio di autonoleggio. In città è consigliabile viaggiare con i Konvoois, gli autobus pubblici gialli, molto affidabili anche se lenti. Il capolinea degli autobus e minibus è situato nei pressi del lungomare a Punda, vicino all'ufficio postale. I minibus pubblici seguono linee un po' meno regolari ma con un po' di fortuna vi può capitare che vadano dove volete andare voi. Si riconoscono dal cartello ‘BUS' che si trova sulla targa. Nella capitale girano molti taxi – cercate le auto con la scritta TX sulla targa. Le tariffe urbane sono fisse, se volete noleggiare un taxi per tragitti più lunghi nell'isola dovrete concordare la tariffa con il tassista.