Thailandia:

    Valuta e prezzi

    Valuta

    Baht. Le valute estere più facili da scambiare sono, nell'ordine, dollaro USA, sterlina inglese e euro.

    Suggerimenti

    Se cercate di spendere poco, dovrebbero bastarvi US$15-25 al giorno. Se dormite in alberghi dignitosi e mangiate al ristorante, dovreste spendere circa US$40-60 a Bangkok, la metà nel resto del paese. Chi non ha problemi di soldi, a Bangkok troverà alcuni degli alberghi più lussuosi del mondo. Viaggiando al di fuori delle destinazioni più frequentate, il livello di spesa e la qualità di alberghi e ristoranti diminuiscono notevolmente.

    A metà del 1997, il baht ha perso il 20% del valore nel giro di una notte, perciò vi conviene aggiornarvi sul tasso di cambio leggendo il Bangkok Post. I tassi migliori li offrono le banche e i cambiavalute ufficiali. Per acquistare i baht, la moneta più facilmente accettata è il dollaro statunitense, ma si ottiene un tasso migliore con i travellers' cheques che con i contanti. Negli ultimi anni stanno aumentando i negozi e gli alberghi che accettano le carte di credito; la più diffusa è la Visa, seguita dalla MasterCard. Nelle grandi città si trovano sportelli bancomat che accettano la Visa e altre carte di credito; molti uffici di cambio anticipano contanti con la carta di credito.

    In Thailandia non è comune dare la mancia, ma chi lavora nei grandi alberghi comincia ad abituarsi. Per comprare nei mercati e nei negozi turistici o per prendere un taxi senza tassametro è necessario contrattare; prendetelo più come un fatto sociale che come una questione di vita o di morte.

    Articoli correlati


    Città sull'acqua: la top list. Dalla Russia all'India
    In tutto in mondo il riferimento insuperabile è sempre Venezia - unica e inimitabile. Dal Golfo di Finlandia al cuore del Kerala, però, non mancano città che hanno saputo stabilire un legame profondo con l'elemento liquido per eccellenza.
    Leggi l'articolo completo >

    La Thailandia è una meta di viaggio sicura?
    Il 22 maggio 2014 l'esercito thailandese ha preso il controllo del potere nell'autoproclamato sforzo di "riformare la struttura politica, l'economia e la società". I colpi di stato non sono una novità nel paese - questo è il 12° dal 1932. È comprensibile, però, che per i viaggiatori la situazione presenti non pochi interrogativi.
    Leggi l'articolo completo >

    Forum - Thailandia - Idee e consigli dai viaggiatori

    Passione ladyboy
    Aprile 2014

    Lettere - Thailandia - Suggerimenti, mete, curiosità

    Speriamo di no (ma non si sa mai)
    di Elena Biglietto
    Novembre 2011
    A casa di Tiziano Terzani
    di Anna Turletti
    Settembre 2011
    Caffè dal primo ministro
    di Fabio Dolfi
    Marzo 2011

    Foto dei viaggiatori - Thailandia


    pubblicità

    pubblicità



    Link sponsorizzati