delhi:

    Introduzione

    Galleria fotografica
    foto di Greg Elms

    DOCUMENTI PER I VIAGGI ALL'ESTERO DEI MINORI

    A partire dal 26 giugno 2012, tutti i minori potranno viaggiare in Europa e all'estero solo se muniti di un proprio documento di riconoscimento (carta d'identità, passaporto individuale, lasciapassare per l'espatrio di minori di 15 anni). Non sono pertanto più valide tutte le iscrizioni dei minori sul passaporto dei genitori (al contempo tali documenti rimangono comunque validi per il solo titolare fino alla naturale scadenza). Maggiori informazioni sono presenti sul sito della Polizia di Stato.


    Non lasciate che le vostre prime impressioni di Delhi restino incollate nella vostra mente come una mucca sacra in mezzo al traffico: andate oltre la facciata per scoprire la pace intrinseca di una città ricca di cultura, architettura e diversità umana, radicata nella storia e del tutto irrinunciabile per chi ama i piaceri della vita.
    Tanto la parte vecchia quanto quella nuova della capitale (Nuova Delhi) esercitano un fascino seducente sui visitatori. Abbandonatevi ai misteriosi segreti del passato moghul della città nelle labirintiche strade della Delhi 'antica', per poi riemergere negli ampi spazi aperti della Nuova Delhi imperiale, con i suoi ordinati panorami e i rigogliosi viali alberati.


    Quando andare

    L'estate a Delhi non è uno scherzo: a partire da aprile le temperature salgono inesorabili fino a raggiungere gli oltre 45°C di maggio e giugno e il caldo persiste quasi ininterrotto fino a ottobre. Dal Rajasthan arrivano furiose tempeste di sabbia chiamateloo. L'arrivo dei monsoni, alla fine di giugno, determina un elevato aumento dell'umidità, tanto che in questo periodo il tasso di mortalità è solitamente in aumento.Il periodo da novembre alla fine di marzo è il migliore, grazie a un clima piuttosto freddo ma soleggiato. Questa, oltretutto, è la stagione dell'Holi, una delle feste hinduiste più movimentate del paese. Ottobre segna la fine dei monsoni, ma è comunque gradevole. Le temperature notturne possono essere piuttosto rigide in dicembre e gennaio.'Ho incontrato cento uomini che andavano a Delhi e ciascuno di essi è mio fratello' - papa Paolo VI.


    Curiosità

    Vrooom!
    La mostra allestita presso il Delhi Rail Transport Museum si compone di innumerevoli curiosità, come il teschio dell'elefante che, nel 1894, si lanciò contro un treno postale finendone travolto.

    In breve

    Nome completoDelhi
    Superficie1.483 kmq
    Popolazione13.800.000
    Ora localeGMT/UTC +5,5
    Ora legale - Inizionon in vigore
    Ora legale - Finenon in vigore
    Linguahindi (ufficiale)
    È la lingua indiana più importante, sebbene sia diffusa come lingua madre soltanto tra il 20% della popolazione, principalmente nella zona conosciuta come 'hindi belt, cow-belt o Bimaru, che comprende il Bihar, il Madhya Pradesh, il Rajasthan e l'Uttar Pradesh. L'hindi è la lingua ufficiale del governo indiano, degli stati sopra citati, dell'Haryana e dell'Himachal Pradesh.

    Urdu (ufficiale)
    L'urdu è la lingua ufficiale degli stati del Jammu e del Kashmir. Insieme all'hindi, si sviluppò nell'antica Delhi, tuttavia, mentre l'hindi fu adottato dalla maggior parte della popolazione hindu, i musulmani abbracciarono l'urdu, che è scritto in caratteri perso-arabici e comprende molti termini persiani.

    Tamil (ufficiale)
    Antica lingua dravidica risalente a non meno di 2000 anni fa, è la lingua ufficiale del Tamil Nadu; è parlato da 65 milioni di persone.

    Bengali (ufficiale)
    Diffuso all'incirca tra 200 milioni di persone (prevalentemente nella regione dell'odierno Bangladesh), è la lingua di stato del West Bengal. Il suo sviluppo risale al XIII secolo.

    Inglese (ufficiale)
    Lasciato in eredità al paese dal raj britannico, l'inglese è ancora ampiamente diffuso in gran parte degli stati indiani - sia in forma scritta sia parlata - nonostante gli inglesi abbiano lasciato l'India da più di 50 anni.

    Kennada (ufficiale)
    Con radici che risalgono a oltre 2000 anni fa, il kannada è parlato da oltre venti milioni di persone in tutto il mondo ed è la lingua ufficiale dello stato del Karnataka. Il telugu è l'idioma di origine dravidica diffuso tra il più alto numero di persone ed è la lingua ufficiale dell'Andrah Pradesh.

    Religione80% hindu, 14% musulmani, 2,4% cristiani, 2% sikh, 0,7% buddhisti, 0,5% jainisti, 0,4% altro
    ValutaRupia indiana (Rs)
    Corrente elettrica240V 50Hz
    Prese di corrente
    Spine sudafricane/indiane con due rebbi tondi di metallo sopra un grande spinotto circolare per la messa a terra.
    Spina europea con due rebbi tondi di metallo

    Foto dei viaggiatori - Delhi


    pubblicità

    pubblicità



    Link sponsorizzati