Suriname:

    Viaggio e trasporti

    Il viaggio

    I voli internazionali atterrano all’aeroporto di Zanderij. Ci sono dei voli da Amsterdam per Paramaribo, ma potrebbe essere più economico volare con Air France da Parigi Caienna (nella Guyana Francese) e raggiungere Paramaribo via terra. Dagli Stati Uniti si può partire principalmente da Miami e da Atlanta; ci sono voli anche da diverse isole caraibiche, dal Brasile e dalla Guyana.

    Esiste un servizio di traghetti sgangherati da Nieuw Nickerie, lungo il fiume Corantijn fino a Springlands in Guyana, e sul fiume Marowijne, tra Albina e St Laurent de Maroni (Guyana Francese).


    Trasporti locali

    Dei piccoli aerei, gestiti da Surinam Airways (SLM; www.slm.firm.sr) e Gum Air (www.gumair.com), che è principalmente una compagnia di charter, trasportano passeggeri tra Paramaribo e altre destinazioni remote, tra cui anche alcune riserve naturali.

    Gli autobus sulla strada principale lungo la costa sono frequenti ed estremamente economici. Decidete quanto dovete pagare con l’autista prima di salire. I pullman del governo costano di meno di quelli privati, ma sono anche più affollati. Ci sono pochissimi autobus lontano dalle strade principali. I taxi, che sono più veloci e più costosi, viaggiano lungo i medesimi tragitti.

    Il sistema stradale del Suriname è abbastanza limitato. Le auto normali possono viaggiare lungo la costa fino a Brownsberg, ma all’interno possono girare solo le 4x4. Noleggiare un veicolo è possibile ma dispendioso; si guida sulla sinistra ed è necessario avere una patente internazionale.

    Per visitare l'interno e alcune zone costiere il viaggio lungo i fiumi è la più economica e spesso anche l'unica possibilità. Ci sono pochi servizi regolari e i prezzi sono negoziabili. Vi conviene organizzare qualcosa prima di lasciare Paramaribo. I traghetti che attraversano i fiumi principali, come in Suriname e il Coppename, sono molto economici.

    Articoli correlati


    10 destinazioni poco conosciute e da non perdere
    Ascolta il consiglio: non perdere queste meraviglie nascoste in zone del pianeta spesso dimenticate.
    Leggi l'articolo completo >

    Destinazioni 2010: la nostra top ten - 2° parte
    Altre cinque destinazioni di riferimento per il nuovo anno. Si parte dal Nepal, per osservare tutto dal Tetto del Mondo.
    Leggi l'articolo completo >

    Foto dei viaggiatori - Suriname


    pubblicità

    pubblicità



    Link sponsorizzati