Paraguay:

    Cultura

    Il teatro, che gode di molta popolarità, propone spettacoli non solo in spagnolo ma anche in guaraní. Molte gallerie espongono quadri di un'originalità sorprendente. Il poeta e romanziere Augusto Roa Bastos è la più importante figura letteraria del paese.

    La musica paraguayana è un fenomeno piuttosto curioso, perché nonostante la maggioranza della popolazione parli la lingua indigena la produzione musicale affonda le proprie radici in Europa e non mostra pressoché alcuna traccia di influenze nere, brasiliane o argentine. Gli strumenti principali sono la chitarra e l'arpa e le canzoni in genere sono lente e malinconiche. I balli, come la polka e la danza della bottiglia (così chiamata perché viene eseguita con un vaso in equilibrio sulla testa), sono invece molto più vivaci. Agustín Barrios (1885-1944), uno dei compositori di musica per chitarra più stimati del Sudamerica, spesso eseguiva le proprie composizioni vestito in costumi tradizionali guaraní, proponendosi come il Paganini della chitarra paraguayana.

    La religione ufficiale del paese è il cattolicesimo, ma l'influenza della chiesa è meno pronunciata che in molti altri paesi latino-americani. Altri gruppi religiosi presenti nel paese sono quello dei mennoniti e la controversa Nuova Missione delle Tribù, un gruppo evangelico che in passato agì con l'appoggio della dittatura di Stroessner.

    La dieta dei Paraguayani è composta principalmente da piatti a base di carne e da alimenti tropicali e subtropicali. In quasi tutti i pasti sono presenti i cereali (soprattutto mais) e la manioca. Provate il 'locro', uno stufato di mais, la 'mazamorra', una poltiglia di grano, lo 'mbaipy so-ó', un budino caldo di mais con pezzi di carne, e il 'sooyo sopy', una zuppa densa a base di carne macinata servita con riso o taglierini. Tra i dessert, lo 'mbaipy he-é' è un delizioso miscuglio di mais, latte e melassa. L'infuso di mate viene consumato in quantità industriali e altre bevande molto diffuse sono il mosto (succo di canna da zucchero) e la caña (alcol di canna).

    Articoli correlati


    America latina: me encanta el espa˝ol
    Come una finta di Maradona, lo spagnolo latino americano cambia gioco su e gi¨ per il continente, sempre pronto a stupire.
    Leggi l'articolo completo >

    Lettere - Paraguay - Suggerimenti, mete, curiositÓ

    Parque Nacional San Rafael
    di Corrado Nesurini
    Marzo 2006
    Circuito Central o 'de oro'
    di Corrado Nesurini
    Febbraio 2006
    Due hotel a Encarnacion
    di Corrado Nesurini
    Febbraio 2006
    Bancomat ad Asuncion
    di Pierluigi Peis
    Luglio 2005
    Passeggiate sul lungofiume
    di Pietro Masia
    Agosto 2003

    Foto dei viaggiatori - Paraguay


    pubblicità

    pubblicità



    Link sponsorizzati