Guyana:

    Introduzione

    foto di David Watson


    Avvertenza...
    Gli episodi di violenza sono purtroppo piuttosto frequenti in Guyana: si va dalle intrusioni domestiche, al furto di auto fino alle sparatorie, soprattutto a Georgetown e New Amsterdam. Se vi mettete al volante, chiudetevi dentro. Le aree della Tiger Bay e di Stabroek Market a Georgetown dovrebbero essere evitate dopo il calar del sole. La costa di Demerara, a est, è anch'essa a rischio, in particolare Buxton, Friendship e Annadale; del resto, lo sono anche le aree dell'East Bank e la strada da Timerhi a Linden. Si consiglia di non viaggiare di notte all'interno del Paese.

    Prima di partire, raccogliete informazioni approfondite presso un'agenzia di viaggi di fiducia o contattate la competente Ambasciata d'Italia in Venezuela. Vi consigliamo di registrarvi al sito www.dovesiamonelmondo.it

    DOCUMENTI PER I VIAGGI ALL'ESTERO DEI MINORI

    A partire dal 26 giugno 2012, tutti i minori potranno viaggiare in Europa e all'estero solo se muniti di un proprio documento di riconoscimento (carta d'identità, passaporto individuale, lasciapassare per l'espatrio di minori di 15 anni). Non sono pertanto più valide tutte le iscrizioni dei minori sul passaporto dei genitori (al contempo tali documenti rimangono comunque validi per il solo titolare fino alla naturale scadenza). Maggiori informazioni sono presenti sul sito della Polizia di Stato.


    La colonizzazione olandese e britannica ha contrassegnato questo paese in maniera indelebile, lasciando dietro di sé una capitale coloniale ormai in totale decadenza, una popolazione formata da una mescolanza di etnie in perenne mutamento e una bizzarra geografia politica. Ma l'incontaminata bellezza naturale del paese è di tale grandiosità e imponenza da rendere insignificanti gli sforzi dell'uomo per soggiogarla: la Guyana è ricca di maestose cascate, di estese foreste pluviali tropicali e di savane che pullulano di vita animale e vegetale e, se l'amministrazione statale non si abbandonerà alla tentazione di distruggere l'ambiente pur di ripagare l'enorme debito estero che grava sul paese, la Guyana ha davanti a sé la prospettiva di diventare nel futuro una delle principali mete ecoturistiche del pianeta.

    pubblicità

    pubblicità



    Link sponsorizzati