Orlando:

    Altre mete

    Kennedy Space Center

    Per alcuni la frase più bella mai detta da un americano è stata quella che pronunciò Neil Armstrong, quando nel 1969 fu il primo uomo a mettere piede sulla superficie lunare: "Questo è un piccolo passo per un uomo, un salto gigantesco per l'umanità". Da allora i terrestri hanno mantenuto un interesse acceso per i viaggi spaziali e per gli scienziati che li rendono possibili. E non c'è posto migliore per toccare con mano questa realtà del Kennedy Space Center, poco a largo della costa della Florida centrale.
    Il centro attira ogni anno 2 milioni di persone ansiose di visitare la sua Gallery of Spaceflight, che mostra vere navette spaziali e modelli in scala. Esso nacque nel 1958, quando la National Aeronautics & Space Administration (NASA) diede inizio al Progetto Mercury per eguagliare il successo che i sovietici avevano appena riportato con il lancio dello Sputnik. Gli Stati Uniti cominciarono i loro lanci da Cape Canaveral, a poca distanza dal Kennedy Space Center, a causa del clima favorevole, della prossimità all'oceano (necessario per gli ammaraggi) e per le sterminate superfici deserte e disponibili per i test. Al Mercury seguì il Project Gemini, e infine l'Apollo, che portò l'uomo sulla luna. La Space Coast conserva gli impianti per i lanci senza uomini e per le navette spaziali.
    Titusville, ingresso principale al Kennedy Space Center e al parco, ospita l'Astronaut Hall of Fame, dedicata alla minuziosa illustrazione della vita degli astronauti, oltre a un simulatore di volo e a una galleria per provare l'assenza di gravità. Titusville è anche un ottimo punto panoramico da cui osservare i lanci degli shuttle.
    Il Kennedy Space Center si trova sulla Merritt Island, sul lato orientale della Intracostal Waterway (che i locali chiamano Indian River). L'arteria principale da est a ovest si chiama NASA Causeway e comincia all'incrocio tra la Highway 405 e la Highway 1. Il Banana River separa il corpo principale del Kennedy Space Center da Cape Canaveral, luogo dei primi lanci effettuati dal programma spaziale americano. Per raggiungere la Space Coast è necessaria l'automobile. Gli autobus della Greyhound si fermano a Titusville, 11 km a ovest del centro spaziale, fuori dalla Highway 405.

    Merritt Island National Wildlife Refuge

    La NASA occupa solo il 5% della superficie disponibile con le sue installazioni. Il territorio inutilizzato è stato affidato nel 1963 all'US Fish and Wildlife Service, che ne ha fatto un parco nazionale (il Merritt Island National Wildlife Refuge), dove si posano uccelli di passo nel corso delle loro migrazioni da e per il Sud America. Tra le specie che popolano la riserva si contano trichechi, alligatori e tartarughe. Il periodo migliore per una visita va da ottobre a maggio. La Black Point Wildlife Drive, un itinerario panoramico lungo 10 km, è un buon tragitto per chi decide di non servirsi di una guida. Un tour in autobus della durata di due ore, che porta i visitatori lungo le coste, parte dal Kennedy Space Center.

    Blue Spring State Park

    Per secoli la zona di Blue Springs è stata patria degli indiani timucuan, ma i conquistatori li decimarono a metà del XIX secolo. Oggi il Blue Spring State Park rappresenta una specie di ricompensa karmica, devoto com'è alla salvaguardia di un altro inquilino sotto assedio: il tricheco minacciato di estinzione.
    Il parco è il migliore dello stato per chi voglia osservare questi animali nel loro habitat naturale, specialmente tra novembre e marzo, quando a nord il St John's River si raffredda al punto da spingere i branchi di trichechi nelle più tiepide acque del Blue Spring. Nel parco ci sono campeggi e bungalow, ma prenotate con largo anticipo perché il parco è sempre affollato e non potrete vedere i trichechi dalla tenda di qualcun altro.
    Il Blue Spring State Park è circa 65 km a nord di Orlando, fuori dalla I-4 in prossimità di una città chiamata Cassadaga. È necessario disporre di un mezzo di trasporto privato per raggiungerlo.

    Ocala National Forest

    L'Ocala National Forest è uno smisurato e vecchio parco istituito in Florida con numerose sorgenti naturali, laghi e fantastiche passeggiate, ideale per fare canoa, pesca e nuoto. Nel parco potrete accamparvi senza problemi. Tre aree sorgive principali dividono il territorio: Juniper Springs (al centro del parco), Salt Springs (all'estremità settentrionale) e Alexander Springs (a sud-est).
    Mentre Juniper Springs è incredibilmente limpida e offre meravigiose opportunità di fare canoa, Salt Springs e Alexander Springs propongono percorsi attraverso foreste di cipressi. Il Lake Eaton Sinkhole, profondo 24 m e del diametro di 135 m, ha una passerella che consente un giro panoramico. Nei dintorni vi è inoltre la possibilità di nuotare e prendere il sole.
    L'Ocala National Forest è 16 km a est di Ocala, che è circa 96 km a nord-ovest di Orlando ed è la base migliore per esplorare le foreste. La Highway 19 corre da nord a sud attraverso il parco, mentre la Highway 40 lo percorre da est a ovest. Per recarsi qui è necessaria una macchina privata.

    Articoli correlati


    Agosto in festival. Top 10 dal Maine al Carnival di Londra
    Non voler mancare ad una festa può essere una grande occasione per mettersi in viaggio. Ecco le idee dei nostri autori per vivere agosto on the road.
    Leggi l'articolo completo >

    Mete del mese: la top 10 di agosto
    Nell'immaginario collettivo questo mese è sinonimo di sovraffollamento, prezzi alle stelle e, con un po' di sfortuna, di qualche coda in autostrada. Questa top ten è dedicata a sfatare (ed a evitare) tutto questo. E anche quando si parla di destinazioni molto battute, si indica sempre una via di fuga verso... decongestionanti scoperte.
    Leggi l'articolo completo >

    pubblicità

    pubblicità



    Link sponsorizzati