Gambia:

    Quando andare

    Il periodo migliore per visitare il Gambia va da novembre a febbraio, quando il clima è secco e relativamente fresco. Tuttavia, in questo periodo dell'anno i secchi e polverosi venti harmattan portano le sabbie del Sahara. I mesi da dicembre a febbraio sono caratterizzati dagli scambi commerciali, supposto che le piogge giungano nel periodo consueto, per cui tutti sono un po' più rilassati del solito e, con molta probabilità, hanno più denaro da spendere; ciò rende i mercati molto affollati. Durante la stagione delle piogge (da giugno a ottobre) le zone turistiche più famose sono meno frequentate e più economiche e la pioggia cade solo alcune ore al giorno. L'unico problema del quale vi renderete probabilmente conto è che alcuni dei piccoli sentieri sterrati vengono spazzati via dalle piogge. L'alta stagione turistica va da ottobre ad aprile e coincide con le visite degli stormi di uccelli migratori.


    Feste e manifestazioni

    Il calendario islamico (o Hjira) conta 11 giorni in meno rispetto a quello gregoriano; pertanto le festività pubbliche e le celebrazioni si tengono 11 giorni prima ogni anno. Il Ras as-Sana è la festa islamica del nuovo anno. Tabaski (detto anche Eid-al-Kebir) è un'importante festa di 2 giorni che commemora il momento in cui Dio sostituì un ariete al figlio di Abramo, Isacco, quando Isacco stava per essere sacrificato. Si celebra, di solito, in gennaio o febbraio. Eid al-Moulid celebra il compleanno del profeta Maometto. Il Ramadan cade durante il nono mese del calendario islamico e commemora il mese in cui il Corano venne rivelato a Maometto. In segno di rispetto, durante il Ramadan, i musulmani aspettano il tramonto per bere e mangiare. Alla fine del Ramadan (Eid al-Fitr) il digiuno termina tra molte feste.

    Pur non rivestendo l'importanza che ha in Senegal, anche in Gambia si celebra il Grand Magal (48 giorni dopo il Ras as-Sana), una festa che ricorda il ritorno dall'esilio del fondatore della Confraternita Islamica Mouride. Va visto invece in una luce più 'occidentalizzata' il Roots Homecoming Festival ('festa delle radici e del ritorno a casa'), un evento annuale recente ma molto pubblicizzato che mira a ristabilire un contatto tra gli Europei e gli Americani di origini africane con il proprio continente. Le celebrazioni includono spettacoli di musica, danze, arte e artigianato del Gambia, oltre a seminari e laboratori molto istruttivi, più escursioni a siti di interesse storico; tra questi, ovviamente, rientra il villaggio Roots di Jufureh. La festa si tiene alla fine di giugno e/o all'inizio di luglio.

    Festività pubbliche

    1 gennaio - Capodanno

    18 febbraio - Festa dell'indipendenza

    Marzo o aprile - Venerdì Santo, lunedì dell'Angelo, Ras as-Sana, Tabaski

    1 maggio - Festa dei lavoratori

    Giugno o luglio - Eid al-Moulid

    22 luglio - Anniversario della seconda repubblica

    25 dicembre - Natale

    Dicembre o gennaio - Eid al-Fitr

    Forum - Gambia - Idee e consigli dai viaggiatori

    Foto dei viaggiatori - Gambia


    pubblicità

    pubblicità



    Link sponsorizzati