Ciad:

    Mete interessanti

    N'Djamena

    La capitale del Ciad si chiamava Fort-Lamy fino al 1973 e prima della guerra civile era nota come una delle città più belle del Sahel. Oggi N'Djamena sta gradatamente riconquistando la sua vecchia reputazione, e questo è in buona parte dovuto al fatto che i suoi abitanti sono tra i più ospitali di tutta l'Africa. Questa città in rapida espansione e in fase di rimodernamento offre grandi mercati, interessanti prodotti di artigianato locale, coinvolgenti spettacoli di musica dal vivo e bar molto vivaci. Se i prezzi fossero un po' più bassi e la polizia non sparasse alla gente per la strada sarebbe quasi perfetta.
    La città è divisa in due parti: quella europea o governativa e quella africana, più grande e movimentata. Fra i luoghi di interesse turistico figurano il Musée National e il vasto Grand Marché. Potrete anche andare a vedere le corse dei cavalli all'ippodromo durante il fine settimana o persino disputare una partita a golf circa 4 km a est della capitale.

    Sarh

    Capitale del sud e secondo nodo dei trasporti per importanza, Sarh vi sembrerà a prima vista una cittadina tranquilla e insignificante. Entrate nei suoi locali notturni e cambierete immediatamente idea. In città potete noleggiare una bicicletta per un giorno e visitare il mercato centrale e il museo. Una delle principali attrattive di Sahr è che, a differenza di molte altre località del paese, i turisti non vengono continuamente importunati. Sahr è collegata a N'Djamena da due voli e tre autobus la settimana; l'autobus impiega all'incirca 15 ore.

    Moundou

    La seconda città del Ciad, Moundou, è un posto accogliente e piacevole. Qui ha sede la Gala, una fabbrica di birra che produce quella che probabilmente è la migliore birra del Sahel. Nonostante vent'anni di guerre, massacri e combattimenti, il birrificio non è mai stato chiuso. Moundou è una cittadina tranquilla, con un paio di mercati, alcuni buoni ristoranti e ottimi bar, ed è abbastanza piccola da poter essere girata a piedi, anche se viste le temperature è praticamente garantita una bella sudata. Moundou si trova 400 km a sud di N'Djamena lungo una bella strada, ma l'unico modo per raggiungerla è con l'autostop o in taxi. Benché la distanza sia relativamente poca, il viaggio può richiedere fino a 24 ore.

    Abéché

    Nella parte orientale del paese sorge Abéché, che quando arrivarono i francesi aveva 28.000 abitanti. Le gravi epidemie che colpirono la città all'inizio del secolo scorso ridussero la popolazione di tre quarti, ma pian piano Abéché è rinata - attualmente conta 62.700 abitanti - trasformandosi in un'incantevole città vecchia. Abéché è una città orientaleggiante, con moschee, stradine strette, vecchi mercati ed edifici in rovina. È collegata alla capitale con un volo la settimana, che però viene spesso cancellato. Dopo l'aereo, il modo migliore per raggiungere Abéché è in autostop su uno degli enormi autocarri diretti in zona. La strada è accidentata e per coprire la distanza di 270 km da N'Djamena occorrono all'incirca tre giorni.


    pubblicità

    pubblicità



    Link sponsorizzati