Registrati

Articoli

06 maggio 2011

Sudafrica, viaggio inesauribile

Alberto Piccardo - Vicinanza

Il Sudafrica è uno dei paesi più visitati del continente e non è difficile capire perché. Parchi ricchi di fauna selvatica, città da esplorare, attività all'aperto, cultura e ottimo vino, sono le sue attrattive. Senza dimenticare la possibilità di oltrepassare il confine, verso i territori ricchi di fascino di Lesotho e Swaziland.

IL PARCO DEI BIG FIVE
Provate a immaginare un parco nazionale delle dimensioni della nostra Lombardia, con lunghi tratti di acacie, sicomori e salici del bush interrotti qua e là da aree aperte di savana, fiumi impetuosi e pareti rocciose a strapiombo. Aggiungeteci leoni, leopardi, elefanti, bufali e ippopotami, i cosiddetti big five. Quello che state immaginando è il Kruger National Park.

Al confine con il Mozambico, nel Sudafrica nord-orientale, il Kruger vanta una rete molto estesa di strade asfaltate e confortevoli rest camp (campi per la ricezione turistica). Il parco offre il meglio di sé all'estremo nord, attorno a Punda Maria e Pafuri. Lo spettacolo del bush e l'atmosfera selvaggia vi coinvolgeranno totalmente.

Le prenotazioni per il pernottamento possono essere effettuate tramite l'ufficio centrale prenotazioni dei South African National (SAN) Parks.

ESCURSIONI MOZZAFIATO
La Drakensberg Escarpment (Scarpata del Drakensberg), con i suoi dirupi e panorami, è una delle regioni più belle del Sudafrica e vi offre la possibilità di dedicarvi a varie attività avventurose. Detta anche Klein Drakensberg o Transvaal Drakensberg, questa regione si trova nella Provincia dello Mpumalanga, non lontano dal Kruger National Park. Non perdete un'escursione al Blyde River Canyon, il terzo canyon più grande del mondo.

Fate base a Dullstroom e contattate il Centro informazioni turistiche locale, che vi fornirà indicazioni per vivere al meglio il vostro soggiorno. Un consiglio: prenotate in anticipo, la zona della Drakensberg Escarpment è molto ambita dai viaggiatori.

Se siete in cerca di attività avventurose, provate l'abseiling (discesa a corda doppia) nella Elands River Waterfall, pochi chilometri a est di Dullstroom. Potete contattare la Roc 'n Rope Adventures tramite Climbers Lodge, nel paesino di Waterval Boven.

NETTARE DELLE WINELANDS
Il Boland, che da Cape Town si estende nell'entroterra, non è l'unica regione vinicola del Sudafrica, ma di certo è la più famosa. Il suo nome significa "altopiano" e alcuni passi di montagna sono tra i più spettacolari e panoramici del paese.

Ma non sarete venuti qui solo per il paesaggio. A Worcester si trova la KWV Brandy Cellar, la più grande cantina di brandy del mondo, nonché tappa conclusiva della Brandy Route, un itinerario enologico che parte dalla Van Ryn Brandy Cellar di Vlottenburg, località situata 8 km a sud-ovest di Stellenbosch. Per informazioni rivolgetevi alla South African Brandy Foundation.

CAPE TOWN: IN FUNICOLARE ALLA TABLE MOUNTAIN
Assolutamente da non perdere a Cape Town è una salita in funicolare sulla Table Mountain. Dalle cabine e dalla vetta della montagna è possibile ammirare panorami veramente straordinari. In cima troverete negozi di souvenir, un caffé e qualche facile sentiero escursionistico.

Le condizioni e la visibilità migliori si hanno al mattino presto o di sera. Se non disponete di un mezzo di trasporto, i rikki (piccoli furgoni a metà tra i taxi e i taxi collettivi) vi porteranno dal centro di Cape Town alla funicolare al prezzo di R16 (circa 1,6 euro), mentre una corsa su un taxi non collettivo costa circa R50.

TREKKING IN LESOTHO
Il Lesotho, il "regno del cielo" dell'Africa meridionale, è un paese montuoso di straordinaria bellezza, racchiuso nel cuore del Sudafrica. Gli appassionati di escursionismo lo considerano un paradiso. Potrete dedicarvi al trekking a dorso di pony nei dintorni di Malealea e Semonkong. Troverete senza difficoltà strutture in grado di offrirvi cartine specifiche per i percorsi e, naturalmente, i pony per il trasporto dell'equipaggiamento. Una di queste è il Malealea Lodge, che destina parte degli introiti derivanti dal turismo a progetti di sviluppo locale.

ARTIGIANATO IN SWAZILAND
Non perdete un giro tra i negozi di artigianato della Ezulwini Valley, la valle reale dello Swaziland, e della Malkerns Valley. Avrete un'ampia scelta, qualità elevata e prezzi ragionevoli. Potrete acquistare tessuti, arazzi, candele, incisioni su legno e t-shirt, tutti prodotti dagli artigiani locali.

TRA GLI XHOSA
Il litorale della Wild Coast, nel Sudafrica meridionale, è ottimo per i surfisti, grazie alle sue onde impetuose. L'entroterra offre invece la possibilità di conoscere la cultura degli xhosa. Vi capiterà di sentire l'espressione red people (gente rossa), che si riferisce all'argilla rossa e agli indumenti dello stesso colore indossati da molti adulti di questo popolo.

L'abbigliamento, i colori e i gioielli consentono di distinguere i sottogruppi in cui è suddivisa questa etnia. I tembu e i bomvana, per esempio, prediligono l'ocra rossa e arancione per tingere i loro abiti, mentre i pondo e i mpondomise usano l'azzurro.

Una curiosità: il più celebre tra gli xhosa è senza dubbio Nelson Mandela, primo presidente del Sudafrica dopo la fine dell'apartheid.