Sri Lanka, l'isola inattesa

Il monaco viaggiatore © Fotografia di Stefano Masino

Pubblicità

Marco Polo pensava che lo Sri Lanka fosse la più bella tra le isole della terra. Non aveva torto. L'aura di mistero e di fascino che circonda l'isola coinvolge i sensi fin dall'arrivo. A te la scelta su quale direzione prendere. Ma una cosa è certa: lo Sri Lanka non ti deluderà.

FESTE E CELEBRAZIONI

La sacra orma dell'Adam's Peak
Il "Picco di Adamo" cattura da secoli l'immaginario collettivo. Ha diverse denominazioni: Adam's Peak (il posto dove Adamo pose piede sulla terra dopo la cacciata dal paradiso terrestre), Sri Pada (la "sacra orma" lasciata dal Buddha quando si diresse verso il paradiso) e Samanalakande ("montagna delle farfalle", dove queste si recano a morire). Secondo alcuni, l'enorme "orma" che si trova sulla cima del picco alto 2243 m è quella di San Tommaso, primo apostolo dell'India, o addirittura del dio Shiva. A te la scelta. Resta il fatto che il luogo è meta di pellegrinaggio da oltre 1000 anni e che la stagione delle visite, che inizia a metà dicembre, si protrae fino a maggio, quando si svolge la Festa di Vesak, una delle più importanti del calendario buddhista.

> Dove si trova: nella Hill Country, nel cuore dello Sri Lanka meridionale.
> Come arrivarci: nella stagione dei pellegrinaggi gli autobus partono per Dalhousie da Kandy, Nuwara Eliya e Colombo.

CITTÀ ANTICHE

Mihintale, patria del buddhismo singalese
Tra le antiche città dello Sri Lanka, Mihintale è la più importante per la spiritualità buddhista, perché è il luogo dal quale questa religione si è sviluppata nel paese. Fu nel corso di una caccia al cervo fra le colline della città, nel 247 a. C., che il re Devanampiya Tissa incontrò Mahinda, figlio del grande imperatore Ashoka, e si convertì alla fede buddhista. L'Ambasthale Dagoba sorge nel punto in cui si trovava Mahinda. Nel luogo in cui stava il re vedrai un grande Buddha bianco in posizione seduta.Per visitare Mihintale bisogna inerpicarsi su per una rapida salita, quindi è meglio venire al mattino presto o nel tardo pomeriggio, per evitare il caldo della giornata.

> Dove si trova: a pochi chilometri a est di Anuradhapura, nella regione settentrionale del paese.
> Come arrivarci: con una breve corsa in autobus da Anuradhapura. Puoi anche scegliere la bicicletta, se hai voglia di pedalare un'oretta.

SPIAGGE

Le acque turchesi di Unawatuna
Adagiata lungo una baia che descrive una curva e bagnata da acque cristalline, Unawatuna offre uno scenario talmente idilliaco da sembrare irreale. Le sue acque sono perfette per nuotare e la sua spiaggia è candida e pulita. Per le immersioni rivolgiti all'Unawatuna Diving Centre, in quella che è la località balneare più famosa dello Sri Lanka meridionale. Dopo una giornata di sole, la sera unisciti alla gente che passeggia sulla spiaggia e sorseggia una birra in uno dei tanti caffè sul lungomare.

> Dove si trova: nello Sri Lanka sud-occidentale, nello splendido tratto di costa tra Galle e Matara.
> Come arrivarci: una delle possibilità è una corsa in taxi, dall'aeroporto di Colombo; ma se il traffico è intenso il tragitto può richiedere fino a cinque ore.

NATURA E AVVENTURA

Uda Walawe National Park
Non ha nulla da invidiare alle riserve della savana africana questo parco dello Sri Lanka, grazie ai suoi branchi di elefanti, bufali selvatici, sambar e leopardi. Il centro del parco, che si estende per 30.821 ettari, è costituito dal grande Uda Walawe Reservoir, il bacino alimentato dal Walawe Ganga.

Se sei interessato agli elefanti, l'Uda Walawe è uno dei posti migliori dello Sri Lanka per osservarli. L'orario più indicato è dalle 6.30 alle 10, se sei mattiniero, e dalle 16 alle 18.30, di solito nelle vicinanze di pozze d'acqua.

> Dove si trova: nel cuore della Hill Country, quasi a metà strada tra Kandy e Unawatuna.
> Come arrivarci: prendi un autobus diretto a Tanamalwila e chiedi al conducente di farti scendere all'ingresso del parco.