Registrati

Articoli

25 giugno 2012

Puglia: i migliori festival gastronomici

Puglia, non date mai nulla per scontato © Fotografia di Stefano Saporito

Puntate sul Tacco della Penisola e scoprite una regione che ha molti buoni motivi per celebrare tutto l'anno il proprio cibo. Paradiso dei buongustai, il tuo nome è Puglia!

Con un territorio prevalentemente agricolo e costiero, questa regione è celebre per i suoi piatti deliziosi e sempre freschissimi. Senza contare che abbondano le piccole e squisite sagre di paese, perfette per apprezzare i sapori locali. Le bancarelle di cibo e bevande, poi, si incontrano quasi ovunque per le strade, mentre non è raro che le piazze principali ospitino concerti dal vivo, alternati magari da un ruspante concorso di bellezza o dall'esibizione di un cantante melodico e un po' nostalgico. Un consiglio: ricorda di comprare il buono per gli assaggi se ti ritrovi nel bel mezzo di una fiera, o farai la poco appagante parte dello spettatore.

Le fiere gastronomiche risalgono al buon tempo antico in cui i contadini erano soliti venire in città a vendere i propri prodotti. Oggi questi eventi si svolgono sempre sotto il segno della tradizione e diventano frequentissimi tra luglio e agosto. Dopo qualche giorno di "partecipazione" sarai talmente appassionato che ti verrà voglia di dare consigli sui meloni migliori persino alla gente del posto.

Il calendario dei buongustai

Questo è solo un esempio delle tante occasioni e delle opportunità di mangiare bene. Se ti trovi già in Puglia, procurati una copia di Qui Salento (un settimanale che si trova in edicola) per un programma aggiornato e dettagliato degli eventi.

Gennaio

A Novoli (Lecce) a metà gennaio si celebra la Puccia dell'Ampa - una semplice leccornia preparata con pane cotto a legna e farcito di ricotta forte. Solo un panino? Diventerai un suo fan.

Febbraio

Il 23 febbraio fa' rotta su Celenza Valfortore (Foggia) per la Festa della Pignata e scopri quanto un polpo può essere saporito.

Marzo/aprile

Santa Cesàrea Terme (Lecce) rende omaggio alle cuddrura, dolci pasquali meravigliosamente tondi, fritti e gustosi, tradizionalmente preparati in casa. Si trovano anche in panetteria, certo. Le date del festival dipendono da quelle della Pasqua.

Aprile

Vieste, giorno 23: si onora San Giorgio e, più prosaicamente, il sapore inconfondibile della frittata locale. Ancora, cosa c'è di meglio di una festa di biscotti e vino? La Sagra dei Tarallucci e Vino si svolge ad Alberobello (Bari) dal 28. La star sono i taralli, semplici, inimitabili, pugliesi.

Maggio

Arriva la primavera, i prati sono in fiore ed è tempo di ciliegie. Da non perdere la festa di Leverano (Lecce) il 25, quella di Conversano (Bari) dal 15 fino a fine mese. Aspettati tutti i prodotti a base di ciliegia che tu possa immaginare.

Giugno

Zollino celebra la sceblasti (foccacia greca con pomodori) a fine giugno. L'influenza greca è molto forte in Salento. Va' a caccia di sapori nelle città di questo territorio, in particolare intorno a Otranto.

Luglio

L'anguria è la regina del mese. Le più dolci della tua vita ti aspettano un po' ovunque nella regione. Molte città, poi, ospitano feste in onore della frisella (una specie di bagel) a luglio e agosto. Ammorbidisci la frisella con un po' d'acqua, guarniscila con pomodori, olio, origano e sale, e buon appetito. Questo cibo nasce per i contadini e si trova tutto l'anno nelle panetterie locali. La terza settimana di luglio, a Crispiano t'attende un festival decisamente eclettico, tra fegatini, lumache, focaccia e gelati spettacolari.

Agosto

Il mese delle vacanze per molti italiani, si sa. C'è chi torna al paese d'origine, chi sceglie il sud semplicemente perché è bello, e le sagre e i festival accompagnano la festa. Da non perdere in agosto la Sagra della Polpetta a Felline (Lecce). Un grande rito popolare della carne che richiede una certa devozione. A Ferragosto, Sannicandro di Bari fa festa a suon di orecchiette, ma se non riesci a esserci in Puglia non mancherà l'occasione di mangiarne.

Settembre

Sammichele (Bari) saluta l'arrivo dell'autunno con una festa delle salsicce "zampina" (meravigliose per il sapore e per il loro gioco di spirali), servite con mozzarella e vino buono. Non preoccuparti se non ce la fai per settembre - ci sono zampine tutto l'anno.

Ottobre

La fine di ottobre è il momento giusto per il maiale arrosto di Muro Leccese e Ortelle. Un cibo che in passato non era solo occasione di festa, ma anche fonte di calore per la notte (per il fuoco richiesto per la preparazione e per le calorie fornite). Cisternino ha una bella tradizione di carne servita nei suoi tradizionali "fornelli" - piccole macellerie che "sfornano" piatti pronti.

Novembre

Un mese di festival del vino. Locorotondo è rinomata per la sua produzione di bianchi e ospita la gioiosa Sagra del Vino Novello, mentre Noci dà vita al festival del Vino Novello e delle Caldarroste.

Dicembre

Tra i festival del mese, quello di Rutigliano (Bari) dedicato alla "pettola" - favolosi pezzetti di pasta lievitata fritti, soffici e morbidi, salati o dolci, perfetti se immersi nel vino caldo.