I porti più suggestivi per un approdo - 1° parte

Rio, approdo perfetto © Fotografia di Lucio Postiglione

Pubblicità

Dalle graziose calette ai maestosi estuari, uno sguardo ai luoghi più belli dove gettare l'ancora. Per la seconda parte di questa top list tratta da 1000 luoghi da vedere nel mondo, il nuovo libro che suggerisce le meraviglie del mondo secondo gli autori Lonely Planet, clicca qui.

I porti più suggestivi per un approdo - 1° parte

GUANABARA BAY, RIO DE JANEIRO, BRASILE
La baia di Rio è un autentico paradiso, una vasta distesa d'acqua che offre opportunità per la navigazione e spiagge ideali per lo sfoggio di bikini ridottissimi. Il mosaico di colline alle sue spalle oppone uno sfondo deliziosamente selvaggio all'agglomerato urbano. Su tutto si erge una statua del Cristo con le braccia spalancate, in un gesto di quotidiana benedizione rivolto al mondo che vive alla sua ombra.

Con il trenino a cremagliera sali al Corcovado nel tardo pomeriggio, quando il sole splende alle tue spalle, e attardati fino a quando gli ultimi raggi spariscono oltre la linea dell'orizzonte. Celestiale.

I mesi più indicati per visitare Rio sono settembre e ottobre, quando la temperatura è piacevole e l'umidità non ancora elevata.

Lungomare di Alessandria © wilbanks | flickr

ALESSANDRIA, EGITTO
L'antica e splendida Alessandria d'Egitto è uno dei porti più antichi del mondo. Il suo affaccio sul Mediterraneo offriva riparo alle navi di Alessandro Magno e consentì la costruzione di una delle sette meraviglie del mondo antico, il Faro di Alessandria, che dall'alto dei suoi 138 m dominava l'isola di Pharos prospiciente il porto. La diminuita importanza della città ne oscurò in parte lo splendore e nel XIV secolo un terremoto provocò il crollo del faro.

Oggi Alessandria è tornata alla ribalta: dal porto salpano navi cariche di cotone egiziano, la sua importanza culturale è risorta con la nuova Bibliotheca Alexandrina e il recupero di nuovi reperti archeologici dai fondali spinge a credere che questo storico porto nasconda tuttora innumerevoli segreti che aspettano di essere portati alla luce.

Alessandria d'Egitto sorge 225 km a nord del Cairo. La Bibliotheca Alexandrina contiene antichi reperti rinvenuti nelle acque del porto.

Verso Paradise Harbour © Liam Q | flickr

PARADISE HARBOUR, PENISOLA ANTARTICA
'Baia Paradiso' l'indizio è nel nome - sempre che il tuo paradiso sia freddo, ghiacciato e popolato dai pinguini. Non vedrai molte imbarcazioni far rotta verso questo porto della Penisola Antartica, ma molti solcano le sue limpide acque con le montagne riflesse nello specchio cristallino punteggiato di banchi di ghiaccio, gli iceberg che si staccano con violenza dai ghiacciai, i buffi pinguini antartici che incedono dondolando. Osserva lo sbuffo di una balena o il beccheggiare delle foche dietro al tuo gommone Zodiac (il mezzo migliore per esplorare la zona), ed eccoti nel bel mezzo del traffico all'ora di punta.

Le navi da crociera dirette alla Penisola Antartica partono da Ushuaia, nel sud dell'Argentina, da novembre a marzo; le spedizioni durano da 8 a 10 giorni.

Tramonto ad Halifax © Benson Kua | flickr

HALIFAX, NUOVA SCOZIA, CANADA
Gli indigeni mi'kmaq chiamavano questo posto Che-book-took, 'grande porto'. Gli inglesi lo ribattezzarono Halifax, e divenne il secondo porto naturale più grande del mondo, attorno al quale si sviluppò un vivace centro urbano. Nel 1917, una nave che trasportava munizioni esplose nel porto, uccidendo 2000 persone. La città, che ha visto approdare schiere di immigranti, sopporta un andirivieni incessante di navi e offre un lungomare punteggiato di caffè cui non è possibile resistere.

Il Maritime Museum of the Atlantic, sul lungomare di Halifax, è aperto tutti i giorni (tranne lunedì da novembre ad aprile).

KOCHI (COCHIN), KERALA, INDIA
Intriso di aromi e dell'aria salmastra che spira da Malabar, Kochi è un esotico porto naturale con tracce storiche olandesi, portoghesi e inglesi. Furono i cinesi, tuttavia, a lasciare un segno indelebile a questa baia, introducendo le fluttuanti reti da pesca che oggi punteggiano il tratto costiero lungo Fort Kochi e Vypeen Island. Kochi è il fulcro di un'intensa attività mercantile - si tratta del porto più grande del Kerala - ma le spiagge sinuose, le gite in barca e le capanne che vendono pesce fresco ne fanno il posto ideale dove scoprire il Mare d'Arabia.

Kochi è servito da un aeroporto internazionale e da tre stazioni ferroviarie; i treni diretti a Mumbai impiegano circa 35 ore.



1000 luoghi da vedere nel mondo

978-88-6040-865-5
Fotografici EDT/Lonely Planet
Ottobre 2011
352 pagine
€ 25.00  Acquista