Le regioni del mondo da non perdere nel 2012 - 2° parte

Isole Eolie, la sagoma inconfondibile di Vulcano © Giovanni De Bono

Pubblicità

Da sempre punto di riferimento per i viaggiatori nel cuore del Mediterrano, la Sicilia apre questa seconda parte della nostra top list dedicata alle regioni da non perdere nel 2012. Cattura l'energia dei suoi vulcani, della sua gente e dei suoi festival e poi lanciati alla scoperta di altri territori capaci di portare in sé il fascino del mondo intero. Per la prima parte di questa top list, clicca qui.

Le regioni del mondo da non perdere nel 2012 - 2° parte

6. SICILIA
Prenditi almeno due settimane per apprezzare il richiamo eclettico della Sicilia. Sali sulle pendici di Stromboli per osservare i giochi pirotecnici del vulcano sullo sfondo nero della notte. Esplora le rovine della Magna Grecia ad Agrigento, Segesta e Selinunte. Lasciati coccolare dal sole su spiagge lambite da acque turchesi distribuite su tre coste (ionica, tirrena e mediterranea). Visita il museo anti-mafia a Corleone e assapora, gusta, centellina tutti i sapori che incontri.

Fa' tutto questo senza perdere di vista alcuni momenti clou del calendario locale. Durante il Carnevale di Acireale (4-21 febbraio), le strade della cittadina barocca si popolano di enormi maschere di cartapesta, tra carri allegorici, fiori, confetti e fuochi d'artificio. A fine maggio o all'inizio di giugno, gli abitanti delle Eolie praticano la rituale mattanza dei tonni. Un po' più avanti, a metà giugno, durante il Taormina Film Fest il cinema contemporaneo incontra la quinta scenica ultra-classica del Teatro Greco.

7. PROVINCE MARITTIME (CANADA)
Le Province Marittime del Canada (in inglese Maritime Provinces) comprendono Nova Scotia, New Brunswick e Prince Edward Island. La loro atmosfera così caratteristica è fatta di piccoli villaggi di pescatori, fari sulle scogliere e zuppe di aragosta.

Si prevede che l'attenzione per queste regioni del Canada orientale crescerà con vigore nel 2012, quando verrà celebrato il 100° anniversario della tragedia del Titanic. Lo sventurato transatlantico fece collisione con un iceberg e affondò al largo della Nova Scotia il 15 aprile 1912. Molte delle sue vittime sono sepolte nei cimiteri di Halifax. Le commemorazioni si susseguiranno tutto l'anno con mostre dedicate al Titanic nei musei locali.

8. QUEENSTOWN & SOUTHERN LAKES (NUOVA ZELANDA)
Non esiste un momento sbagliato per giocare sul miglior campo da gioco mondiale dell'avventura. Nelle città turistiche di Queenstown, Wanaka e Te Anau si può fare sport outdoor tutto l'anno, così come sulle montagne, i laghi e i parchi nazionali circostanti.

Il merito non è solo dell'incredibile scenario di montagna, ma di una concomitanza di fattori favorevoli. In quale altro luogo pensi di poter sciare la mattina e giocare a golf o fare sci d'acqua nel pomeriggio, per poi scatenarti nel nightclubbing non appena tramonta il sole? E ancora, fare rafting su rapide spumeggianti, lanciarti con il parapendio dalle scogliere o percorrere sentieri fantastici come il Milford, il Routeburn o l'Hollyford? L'attrattiva di ottimi ristoranti e di un vino da intenditori fa di questa regione neozelandese una meta da top list per il 2012.

Borneo malese: un soggetto interessante © Daniela Seralvo

9. BORNEO (INDONESIA E MALAYSIA)
Il Borneo sta alla Malaysia e all'Indonesia come le Hawaii stanno agli Stati Uniti - un meraviglioso rifugio tropicale. Gli stati di Sabah e Sarawak, nella Malaysia orientale, il piccolo ma ricco di petrolio Brunei e il Kalimantan indonesiano sono i custodi della più antica foresta pluviale, della terza montagna più alta della regione e di alcuni dei migliori siti d'immersione del mondo.

Il popolo indigeno dei dayak aggiunge all'insieme un tocco di intrigante fascino culturale, senza dimenticare che da queste parti vive il più grazioso dei primati, l'orangutan.

Infine, una buona notizia: il tuo budget durerà molto a lungo da queste parti. Un pasto tipico in uno dei caffè locali ti costerà circa 2U$, senza contare che i turisti sono dieci volte meno numerosi che nel resto della Malaysia o dell'Indonesia. Il Borneo, in definitiva, è uno di quei rari luoghi in cui l'incontro di attività, locali esotici, cibo eccellente e diversità culturale dà vita a un mix davvero divertente e a prezzi contenuti.

10. POITOU-CHARENTES (FRANCIA)
Con le sue tranquille stradine di campagna che si snodano per colline di vigneti e le porzioni di costa selvaggia punteggiata di isolette nebbiose, la Costa Atlantica è il luogo in cui la Francia ritorna alla natura. L'atmosfera è più distesa che in Costa Azzurra, le giornate di sole non mancano e tutto è perfetto per chi viaggia con la famiglia. Il posto giusto in cui lasciarsi andare, fermarsi per un po' e assaporare il meglio che la vita sa offrire.

Le cose da fare non mancano. Puoi passare una mattina tranquilla a osservare le anatre curiose che si avvicinano al tuo kayak mentre scivoli tra i canali, i fiumi e le correnti del Marais Poitevin. Puoi andare in bicicletta immerso nel pigro paesaggio dell'Île de Ré o bere qualche bicchiere nella bella cittadina di Cognac. Oppure, puoi respirare l'aria di mare di La Rochelle, la Ville Blanche, dopo aver perlustrato gli affascinanti musei e l'acquario.