Mauritius, la tua porzione di paradiso

Fuggito dal paradiso? © Fotografia di Tatiana Necchi

Pubblicità

Spiagge che superano qualsiasi superlativo, paesaggi incontaminati che rimarranno indelebilmente nella tua memoria, avventura in abbondanza e ottime occasioni per ammirare la fauna selvatica. Le attrattive di Mauritius sono infinite. Un paradiso in terra? Giudica tu.

Come tutti i paradisi su questa terra, quest'isola dell'Africa non è priva di problemi. Ha subito i contraccolpi della recessione globale e il suo governo, come altri di questo mondo, non è immune al contagio della corruzione.

Tutto ciò, tuttavia, non deve far dimenticare che Mauritius, con il suo modello economico flessibile e una cultura politica liberaldemocratica invidiata da molti paesi vicini, ha le carte in regola per diventare una delle nazioni più avanzate e dinamiche dell'Oceano Indiano. Ancora, questa breve premessa dovrebbe servire a comprendere la tenacia e la determinazione con le quali gli abitanti dell'isola lavorano per promuovere la propria terra. Il turismo è, naturalmente, una delle principali leve di sviluppo. Preparati, quindi, a conoscere una destinazione piena di bellezza e, allo stesso tempo, consapevole delle sfide da affrontare nel futuro. E se cercassi qualche riferimento per dare un volto, un nome e un'immagine a questa bellezza, prova a seguire i consigli dei nostri autori o fatti ispirare dalla nostra guida.

GRAND BAIE

La città più mondana dell'isola offre i migliori ristoranti e negozi del paese, ma anche una vivace vita notturna. Una gita in catamarano è l'attività più popolare qui sulla costa settentrionale dell'isola. Forse la crociera più interessante è quella proposta da Yacht Charters. La sua splendida imbarcazione, la Isla Mauritia, costruita nel 1852, è considerata la più antica goletta del mondo ancora in esercizio.

PORT LOUIS

Esplora gli edifici di epoca coloniale della capitale, il vivace mercato quotidiano e la variopinta Chinatown. Dimentica ogni stereotipo sulle città africane. Port Louis, con i suoi 155.000 abitanti, è un caleidoscopio di paesi e culture, con richiami all'India, all'Africa, alla Cina e al Medio Oriente. Eppure questo luogo non gode di grande considerazione qui sull'isola. Di giorno è affollata di migliaia di pendolari, ma si svuota al calar della sera. Luci e ombre del paradiso, si può dire.

EUREKA

Dovrai trasferirti verso l'altopiano centrale per scoprire questa tenuta di epoca coloniale perfettamente conservata. Un posto di grande interesse per gli appassionati di storia e, per restare alla metafora del paradiso, per conoscere più a fondo il passato di questo Eden al largo dell'Africa. Il nome insolito pare che sia da attribuire all'antico proprietario, che disse "ho trovato!" quando riuscì ad aggiudicarsi la casa nel 1856. Se vuoi soggiornare in un perfetto esempio di edilizia popolare, hai trovato anche tu la meta giusta.

PENISOLA DI LE MORNE

Ed eccoti al sud dell'isola. Con un litorale tra i più belli di Mauritius, la Penisola di Le Morne è sovrastata dall'incredibile mole di Le Morne Brabant, una delle alture più spettacolari del paese. Visibile da buona parte della costa sud-occidentale, questo sperone roccioso alto 556 metri dà il nome all'intera penisola. Dalla forma vagamente simile alla testa di un pesce martello, questo lembo di terra vanta spiagge incantevoli e alcuni hotel decisamente sontuosi. Il sito è patrimonio mondiale dell'UNESCO dal 2008. Puoi fare escursioni, windsurf e kitesurf e concederti qualche notte in una delle ville in affitto della zona: sono a buon mercato rispetto agli hotel, perché più lontane dal mare.

BLACK RIVER GORGES NATIONAL PARK

Ancora un'incursione verso l'interno per godere i panorami mozzafiato e la possibilità di fare bellissime escursioni. E poi ci sono incontri memorabili con i protagonisti di uno dei contesti naturalistici più incontaminati dell'isola: scimmie, cascate, laghi vulcanici. L'unico parco nazionale di Mauritius è una spettacolare e selvaggia distesa di colline e di fitta foresta che copre il 2% della superficie del territorio nazionale. Il suo abitante più suggestivo? Sicuramente una delle 4000 volpi volanti che prosperano da queste parti.

COSTA MERIDIONALE

Al culmine della tua discesa verso sud, scopri un altro volto di questa destinazione percorrendo la strada costiera che corre da Souillac a Baie du Cap, circondata da paesaggi incontaminati e panorami sorprendenti. Pareti di basalto, riparate baie di sabbia, cascate e villaggi di pescatori i cui abitanti vendono pesce fresco sul ciglio della strada sono sono alcune delle scoperte che potrai fare.

BLUE BAY

L'area del Blue Ray Marine Park è l'ideale per fare snorkelling nelle acque di una delle più belle lagune di Mauritius, con infinite possibilità di praticare attività sportive nei dintorni. L'unica cosa da evitare è di fendere le onde a bordo di un potente motoscafo, per non recare altri danni alla ricca fauna marina e alla barriera corallina.

LUNGO LA COSTA ORIENTALE

Molti viaggiatori scelgono questo lato dell'isola per il proprio soggiorno, ed è difficile dar loro torto. Soprattutto intorno a Trou d'Eau Douce l'atmosfera è rilassante, ricca di fantastiche spiagge e ottimi ristoranti e resort. Una delle mete più ambite è l'Île aux Cerfs, un tempo popolata solamente da cervi, purtroppo importati da Java per il divertimento dei cacciatori. Il modo più semplice per approdare sull'isola è l'imbarcazione del resort Le Touessrok, che tra parentesi ha la meritata fama di essere uno dei migliori dell'isola.