Marzo: le mete del mese

Pubblicità

Dal Nepal con la sua festa dei colori all'Iran nel periodo migliore. Da Dublino per il giorno di San Patrizio al Cile.

Iran

State pensando a una grande avventura in Iran? Beh, allora dovete sapere che è marzo il momento giusto per partire: le temperatura sono ideali per un viaggio da queste, molto più che in estate. E poi il 20 si festeggia Norouz, letteralmente "nuovo giorno". È il Capodanno persiano, una cerimonia di rinnovamento e speranza per il futuro. Le radici di questa celebrazione si perdono nella notte dei tempi: l'equinozio di primavera si celebra infatti sin dall'epoca degli anchemenidi (dinastia persiana della metà del VI secolo a.C.). Norouz è una tradizione tipicamente persiana che non ha nulla a che vedere con l'Islam - un fatto di cui molti iraniani vanno fieri, anche se ciò non è visto di buon occhio dalla teocrazia islamica. La notte del martedì che precede l'ultimo mercoledì dell'anno si tiene il chahar shanbesoori (mercoledì rosso), una festa durante la quale la gente canta, balla (solo gli uomini) e salta sui falò (il salto sul fuoco simboleggia la volontà di scacciare la malattia e le sventure). Lo spettacolo è assicurato.

 

Nepal

In Nepal, in questo periodo, la temperatura è in aumento, ciò significa innanzitutto una cosa: riapre la stagione escursionistica. I sentieri sono meno affollati e più piacevoli che in autunno (occhio però agli improvvisi annuvolamenti che potrebbero coprire gli straordinari panorami di questo paese). Questo è anche il mese della Holi, nota anche cme festa dei colori per via dell'acqua e delle polveri colorate che sono spruzzate ovunque ad annunciare i freschi giorni del monsone in arrivo. Gli stranieri sono bersagli "privilegiati", quindi proteggete bene la vostra macchina fotografica e indossate abiti che non temete di rovinare. Ma soprattutto prendete ogni cosa con lo spirito giusto e vivrete un'esperienza estremamente divertente. 

Dublino, Irlanda

Il 17 è il San Patrick's day: la festa di San Patrizio. In tutto il mondo le comunità irlandesi organizzano eventi e bevute epiche ma è indiscutibilmente Dublino il centro delle celebrazioni. Se ogni giorno si consumano mediamente 5,5 milioni di pinte di Guinness (la più nota birra irlandese), solo nel giorno di San Patrizio ne vengono bevute oltre 13 milioni. Dal 14 al 17 le strade della città si coloreranno di verde (è il colore nazionale), musica e birra saranno in ogni angolo. Centinaia di persone si ritroveranno in centro per assistere alla sfilata di carri e gruppi teatrali di strada, ballerini e bande musicali provenienti dall'Irlanda e dal mondo intero. Un vero spettacolo che cambia ogni anno tema rinnovandosi, quattro giorni in cui Dublino sarà il teatro di una delle più grandi e divertenti feste d'Europa. Per avere sempre sott'occhio il calendario degli eventi visitate la pagina ufficiale della mitica festa.

Cile

Il massimo di un'esperienza nel deserto (almeno in marzo) ti aspetta nell'Atacama. Circondata da impervie montagne, questa terra desolata è la più arida del mondo, oltre che una delle più probanti per le temperature estive. Marzo è forse il mese in cui l'Atacama è più vivibile. I viaggiatori lo sanno, quindi non sarà proprio un'avventura in solitaria, ma l'occasione è davvero ghiotta. Già che ci sei, potresti continuare con una visita ai moai dell'isola di Pasqua. Difficile che quei volti di pietra vadano al di là di un enigmatico sorriso, però sarai il benvenuto.

Kenya

Se avete messo da parte dei risparmi per il viaggio della vita in Kenya sognando il Serengeti e il Maasai Mara, non avere fretta. A marzo siamo in piena stagione delle piogge e non è entusiasmante passare il tempo sotto l'ombrello qui in Africa.