Il mare più bello della Repubblica Dominicana

Una barca sulla spiaggia bianca di Bahía de las Águilas. ©Matt Munro/Lonely Planet

Pubblicità

La Repubblica Dominicana è uno dei paesi caraibici più variegati, con splendidi paesaggi montani, aree desertiche e spiagge a non finire. Tra queste spiagge da sogno, ce ne sono cinque che metteranno in seria discussione l’idea di tornare a casa.

Bahía de Las Águilas 

Il carattere remoto e solitario di Bahía de Las Águilas, la spiaggia più sperduta e più bella del paese, aggiunge un pizzico di avventura al viaggio che si deve effettuare per raggiungere questo magnifico nastro di sabbia lungo 10 km, che sembra quasi abbracciare Haiti in un angolo estremo della Península de Pedernales. 

Il fatto che per arrivarci prenderete, insieme a pochi altri turisti, una barca che avanza zigzagando tra aspre scogliere, accanto a pellicani che si tuffano in mare, renderà l’esperienza indimenticabile. 

Sole, sabbia e mare a Playa Rincón

Una barca di pescatori sulla spiaggia di Rincon, penisola di Samana, Repubblica Dominicana. ©F. Lukasseck/Getty Images

Considerata una delle spiagge più belle dei Caraibi dagli intenditori (quelli che sfidano coraggiosamente insolazioni e scottature in cerca della spiaggia ideale), con i suoi 3 km di sabbia perfetta Rincón è seconda soltanto a Bahía de Las Águilas ed è sufficientemente ampia da permettere a tutti di godersi il proprio angolo di paradiso senza essere disturbati dai vicini. 

Un folto palmeto le fa da sfondo e, su richiesta, potrete gustare pesce freschissimo. 

Pace e relax a Las Galeras 

Un sentiero tra le palme a Las Galeras, Samana, Repubblica Dominicana. ©Batechenkofff/Shutterstock

Questo placido villaggio di pescatori situato all’estremità orientale della Península de Samaná è ideale per fuggire da tutto e tutti. Poco turistica e scarsamente sviluppata, la zona di Las Galeras offre alcuni dei paesaggi più scenografici di tutto il paese, con palme ondeggianti che incorniciano spiagge da set cinematografico e onde che si frangono contro impervie scogliere.

Ancora più straordinarie sono le vedute offerte da alcune strutture ricettive in posizione elevata, dalle quali si può ammirare la distesa circostante di giungla, montagne e mare.

Attività acquatiche a Bayahibe 

Grazie all’ottima visibilità subacquea e alle eccellenti condizioni del mare, questo villaggio costiero vicino a La Romana, nel sud-est, è considerato il luogo migliore del paese per le immersioni. Oltre a servizi di barche per raggiungere le isole di Saona e Catalina, troverete il relitto sommerso più bello dell’isola, quello del St George. Il sito, magnifico anche per lo snorkelling, offre l’opportunità di navigare per qualche ora lungo la costa a bordo di un peschereccio tradizionale.

Whale-watching 

Europei e nordamericani non sono gli unici a migrare nei Caraibi in inverno; ogni anno migliaia di balene megattere si radunano al largo della Península de Samaná per accoppiarsi e partorire, mentre i turisti le osservano affascinati da imbarcazioni che si tengono a debita distanza. 

Poche altre esperienze di contatto con la natura sono così emozionanti come vedere le balene da vicino, e Samaná è considerata una delle 10 destinazioni migliori al mondo per il whale-watching. Prendete posto in prima fila per godervi lo spettacolo da metà gennaio a metà marzo.