Le mete più convenienti del 2016

Estonia, Lahemaa National Park, Estonia. (Foto di DeAgostini/Getty Images)

Pubblicità

Ecco la nostra lista dei posti migliori per chi vuole viaggiare spendendo poco. Dieci mete per fare buoni affari o semplicemente per sfruttare i prezzi bassi. Gli spendaccioni sono avvisati.

1. Estonia

Appena sceso dal traghetto proveniente da Stoccolma o Helsinki, l’Estonia potrà sembrarti la terra promessa. Perché? Con le monete che ti sono rimaste in tasca dopo aver lasciato l’eurozona potrai pagare un giro di drink. Dormire in albergo anziché in ostello diventa finalmente possibile. Ma soprattutto potrai conoscere un angolo d’Europa diverso, in cui si fondono influssi orientali e nordici. Oltre all’irresistibile capitale, Tallinn, ci sono le poco note isole del Baltico e le coste e le foreste del Parco Nazionale di Lahemaa, il primo parco nazionale creato nell’ex Unione Sovietica. 

2. Ho Chi Minh City e Hanoi, Vietnam

Il Backpacker Index di Price of Travel (www.priceoftravel.com), che elenca 31 città asiatiche in ordine di prezzo, conferma ciò che i viaggiatori sanno da tempo: le città del Vietnam sono tra le più economiche. Sia Ho Chi Minh City che Hanoi (rispettivamente seconda e terza classificata) rientrano nella fascia di prezzo più ambita da chi viaggia in economia: US$20 (€18,20) al giorno, o anche meno, per vitto, alloggio e visite turistiche. Con questi prezzi ti ritroverai a vivere come uno del posto, il che è un altro punto a favore per decidere prima o poi di fare un viaggio in una di queste città dai prezzi stracciati.

3. Africa orientale

Purtroppo l’epidemia del virus Ebola in Africa occidentale ha avuto un effetto catastrofico sulle prenotazioni turistiche per il 2015 in altre aree del continente. Tieni presente però che Londra, Madrid e Parigi sono centinaia di chilometri più vicine ai focolai dell’Africa occidentale rispetto al cuore turistico della regione orientale. L’Africa è un continente immenso (gli Stati Uniti potrebbero essere contenuti nel Deserto del Sahara), quindi fai un favore a te stesso e al turismo dell’Africa orientale e approfitta delle eccellenti offerte di Kenya, Uganda, Tanzania e del resto della regione. Potrai godere di alcune delle grandi meraviglie del mondo, dall’incontro con i gorilla allo scenario della Rift Valley e alle splendide spiagge sabbiose.

4. New Mexico, Stati Uniti

Sei alla ricerca di un angolo nel sud-ovest degli Stati Uniti con bei paesaggi, prezzi abbordabili, attività all’aperto e buona cucina? Il New Mexico fa al tuo caso. Il clima soleggiato e secco è praticamente costante. I luoghi di Albuquerque comparsi in Breaking Bad si possono visitare al prezzo di una corsa in tram, accompagnati da un pasto economico in una taqueria. Le località degli sport invernali sono belle e costano poco, e le attività all’aperto sono eccellenti e gratuite. Potrai fare trekking in foreste alpine e raggiungere siti decorati da petroglifi e fantastiche sorgenti termali immerse nella natura. Vista la concentrazione di attrattive, il New Mexico consente di risparmiare non solo denaro, ma anche tempo.

5. Bosnia-Erzegovina

Mostar, Bosnia Erzagovina. (Foto di Matej Divizna/Getty Images)

Bastano poche fluttuazioni nei cambi delle valute perché alcune mete europee diventino molto care. Per fortuna esistono ancora posti in cui, indipendentemente dal paese di provenienza, si ha la sensazione di fare buoni affari. La Bosnia-Erzegovina è sicuramente uno di questi. Alloggi, pasti e trasporti interni a prezzi modici, uniti a città storiche (Sarajevo e Mostar) e ad attività emozionanti dai costi accessibili (rafting sul fiume Una e sci) gratificano sia chi viaggia in con un budget ridotto sia chi è alla ricerca di itinerari meno battuti.

6. Galizia, Spagna

Non tutta la Spagna rientra negli itinerari più frequentati. La Galizia, nell’angolo nord-occidentale del paese, è probabilmente l’ultima frontiera spagnola. Superata Santiago de Compostela, quest’area selvaggia si frantuma in un litorale roccioso costellato di spettacolari rías (insenature) e un entroterra fatto di innumerevoli villaggi incontaminati. La convenienza della regione nasce non solo dai costi, inferiori alle zone più visitate della Spagna, ma anche dall’eccellente qualità del pesce e della carne offerti in abbondanza nei tapas bar, dove si può mangiare bene spendendo meno grazie alle porzioni ridotte. E se vuoi risparmiare ulteriormente, opta per le sistemazioni indipendenti come le case vacanze, in particolare quando le scuole sono ancora aperte.

7. Québec City, Canada

Cosa fai se ti trovi in Nord America e hai nostalgia dell’Europa, ma il viaggio di ritorno è ancora lontano? Opta per Québec City. Sì, sappiamo che non è davvero Europa, ma l’atmosfera di questa città francofona ricorda molto il Vecchio Continente. In pochi giorni potrai visitare il magnifico centro storico tutelato dall’UNESCO, cenare nei bistrò tradizionali e perderti nelle vie acciottolate senza tempo. Disponendo di qualche giorno in più e di un veicolo, potrai raggiungere la foresta di Montmorency e il Parc de la Jacques-Cartier, che offrono paesaggi selvaggi e magnifiche opportunità di avvistare gli animali a breve distanza dalla città.

8. Costa Caraibica del Costa Rica

Penshurt, Costa Rica. (Foto di RODRIGO ARANGUA/AFP/GettyImages)

Cerchi una zona del Costa Rica che sia autentica ma possieda tutto ciò che rende il paese una meta così allettante? Scegli la costa caraibica, una regione in evoluzione che nei prossimi anni è destinata a fare furore. Potrai vedere le tartarughe che depongono le uova a Tortuguero, fare rafting sul Río Pacuare e immergerti sui banchi corallini a Manzanillo. Se ami il surf e le spiagge di sabbia nera, punta sulla costa meridionale. Per il momento questa zona è visitata soprattutto da viaggiatori indipendenti e amanti del birdwatching. Non ti basta? C’è anche un rifugio per bradipi feriti e orfani.

9. Timor Leste

Se sei alla ricerca di una destinazione poco conosciuta e molto conveniente, Timor-Leste (ex Timor Est) potrebbe essere la soluzione giusta. Dili, la capitale, è una città internazionale con hotel molto cari, ma potrai trovare capanni a prezzi stracciati sulle spiagge incontaminate delle isole Jaco e Atauro e guesthouse abbordabili sulle colline dell’entroterra. Nonostante qualche tentennamento in materia di sicurezza, un viaggio a Timor può essere un'avventura come quelle di una volta, con tanto di strade accidentate e mezzi locali strapieni. Senza contare che potrete aggiungerai al tuo curriculum di viaggiatore il paese più giovane dell’Asia.

10. Western Australia

Western Australia - Nambung National Park. (Foto di Mayall/ullstein bild via Getty Images)

Con gli attuali tassi di cambio, il dollaro australiano è conveniente per i viaggiatori stranieri, mentre gli australiani devono spendere di più per andare all’estero. Di conseguenza i paesaggi da sogno del Western Australia, fuori portata per alcuni viaggiatori a causa del boom minerario degli ultimi anni, sono di nuovo una meta abbordabile. Fuori dalla cosmopolita Perth abbondano le bellezze naturali, dalla costa rocciosa e i vigneti del sud-ovest all’outback del Kimberley, Kununurra e i Pinnacles (in foto).