Le 10 esperienze che fermano il tempo - 2° parte

Le Mont-Saint-Michel - fotografia di Giovanni Contini

Pubblicità

Continua il nostro viaggio attraverso le esperienze in grado di rendere del tutto relativo il concetto di tempo. Quando sarai in Tanzania o a Lhasa non ti stupire se non sentirai più il bisogno di guardare l'orologio ma solo di... contemplare. Per la prima parte di questa top list, clicca qui.

Le 10 esperienze che fermano il tempo - 2° parte

SERENGETI NATIONAL PARK IN MONGOLFIERA, TANZANIA
Immagina di volare in silenzio con il sole nascente sopra l'infinita savana punteggiata di animali selvatici. Ecco cosa ti aspetta al Serengeti National Park (1,5 milioni di ettari) se rinuncerai al classico safari 'via terra' e opterai per un volo in mongolfiera sopra questo parco giochi per animali selvatici. Il periodo migliore per questa esperienza va da maggio all'inizio di giugno, quando enormi branchi di gnu e zebre sfi dano i predatori durante le loro migrazioni annuali.
> Destinazione: Tanzania

MONT SAINTMICHEL, FRANCIA
Mont Saint -Michel è un ibrido tra città, castello, isola e abbazia. L'abbazia benedettina, uno straordinario esempio di architettura gotica, fu completata nel XVI secolo ed è circondata da un villaggio che è a sua volta cinto da bastioni e torri difensive, il tutto situato su un isolotto granitico nel Canale della Manica, collegato alla costa normanna da una strada rialzata. Mont Saint Michel è spesso citato come il sito turistico più visitato di Francia; non per altro le sue stradine sono un ingorgo perenne di visitatori.
> Destinazione: Francia

NUOTARE CON LE BALENE, TONGA
Tra giugno e novembre le megattere si radunano a Tonga per accoppiarsi e riprodursi. Osservare tranquillamente le balene dal ponte di una barca mentre giocano e colpiscono con la coda la superficie dell'acqua è una cosa. Ma fare snorkelling o pagaiare tra questi maestosi cetacei è tutta un'altra storia, in particolare quando nelle vicinanze c'è una mamma con il suo cucciolo. Queste attività sono principalmente praticate attorno ai gruppi di isole Vava'u e Ha'apai.
> Destinazione: Tonga

PETRA, GIORDANIA
Petra è una città scavata nelle pareti di arenaria nei deserti meridionali della Giordania e fu la capitale dei nabatei. Per accedere ai suoi straordinari edifi ci cesallati nella roccia bisogna percorrere il Siq, una stretta gola delimitata da alte pareti che conduce direttamente al Tesoro di Petra. Lo scorcio della elaborata facciata che si vede dal Siq è uno dei soggetti più fotografati del mondo. Per un'atmosfera più tranquilla e per vedute mozzafiato, sali gli 800 gradini che portano al monastero.
> Destinazione: Giordania

LHASA, TIBET
Il nome della capitale tibetana significa 'città santa' e non poteva chiamarsi altrimenti questa città collocata nel mezzo dell'Himalaya a una quota di 3600 m, centro spirituale del buddhismo tibetano. L'aria sottile, l'incredibile spettacolo delle circostanti cime e il tetto dorato del tempio di Jokhang ti toglieranno il respiro. Ma l'aspetto che più aff ascina è l'indomita allegria dei tibetani che non sembrano per nulla turbati dalle imposizioni del governo cinese.
> Destinazione: Tibet