Destinazioni 2012: le più convenienti

Porto, in barca verso l'Oceano © fotografia di Ilenia Lazzarini

Pubblicità

I migliori affari dell'anno: non le mete di viaggio meno costose, ma quelle più convenienti del periodo. Con le indicazioni di dove trovare la sistemazione più vantaggiosa per la notte, i prezzi degli autobus e persino quelli dei biglietti dei tram. Per la seconda parte di questa top list davvero vantaggiosa, clicca qui.

Destinazioni 2012: le più convenienti

1. STATI UNITI SETTENTRIONALI
Le città del nord-est degli States - New York, Boston e Washington DC - non saranno le più economiche del mondo, ma puoi risparmiare un bel po' approfittando della diffusione delle compagnie di autobus low cost. Questi mezzi, che collegano anche Philadelphia, Toronto, Pittsburgh e persino Charlotte, battono prezzi che si aggirano sui 5US$ (a volte anche 1US$). Se consideri che molte località sono amiche di chi ama camminare, con ottimi trasporti urbani e aree pedonali, puoi andartene in giro senza mettere piede su un aereo o noleggiare un'auto. Aggiungi un buon livello di comfort, wi-fi gratuito, massima puntualità e dovresti condividere la nostra scelta.

Prenota in anticipo per avere un bello sconto su Megabus e BoltBus.

2. GIAPPONE
Il Giappone ha vissuto un 2011 terribile, con il terremoto in marzo e una conseguente diminuzione del flusso turistico. Farci un salto nel 2012 è un'ottima idea, anche per contribuire all'economia locale, oltre che per spuntare prezzi un po' sotto la media. Paragonate a quelle di Londra, Parigi o NYC, le sue attattive sono spesso più abbordabili. A Tokyo, per esempio, puoi trovare semplici e accoglienti guesthouse a ¥3000 (meno di 30 euro). Molti luoghi interessanti, poi, sono gratuiti (templi, giardini botanici) o molto convenienti (il Tokyo National Museum costa un quinto della Torre di Londra). Anche le piste da sci di Nagano o la Disneyland di Tokyo sono più economici dei corrispettivi sulle Alpi o in altri paesi del mondo.

L'International Tourism Centre for Japan ha un bell'elenco di ottime guesthouse economiche.

3. TAGIKISTAN
Marco Polo ne fu colpito e lo sarai anche tu quando ammirerai la bellezza del paesaggio di questo paese dell'Asia Centrale. Viaggiare da queste parti, poi, è molto economico, anche se decidessi di noleggiare un'auto con autista. Con circa 250 euro puoi aggiudicarti una Lada per un bel po' di giorni e scatenarti lungo la Pamir Highway, una delle più elettrizzanti strade del mondo. Ti aspettano sorgenti termali, strutture in pietra vecchie di millenni, forti che sembrano usciti da un cartone animato e sistemazioni nelle tradizionali yurte a meno di 10 euro al giorno a persona.

Murgab Ecotourism Association ti sarà d'aiuto nella scelta della yurta migliore.

4. PORTO, PORTOGALLO
La città che regala un "porto" al Portogallo (e anche il vino del tuo bicchiere) è davvero un bell'affare. Collegata a molte destinazioni europee da voli low cost, è una città piena di fascino, con le sue stradine, le sue piazze rilassate e le facciate decorate di azulejo. Trovi facilmente sistemazioni piene di atmosfera a circa 25 euro a persona. I tram storici si fanno pagare poco (1 euro per il biglietto), la stessa cifra che dovrai sborsare per il traghetto che ti porterà alle spiagge di Afurada. Non lontano si trova la regione vinicola dell'Alto Douro. Con circa 60 euro dormirai in antiche dimore e con 20 euro navigherai sulle pigre chiatte tipiche della regione.

Nel quartiere di Ribeira puoi scegliere tra decine di sistemazioni per la notte e convenienti degustazioni di vino.

5. LESOTHO
Montagne, grotte di cannibali, orme di dinosauri, mercatini dell'artigianato - e tutto questo esplorato a dorso di pony. Benvenuto in Lesotho, il "reame del cielo". Completamente circondato dal Sudafrica, è molto più conveniente del suo immenso "vicino" e i trekking a dorso dei simpatici cavallini sono una delle sue migliori attrattive. Il massimo è dirigersi a ovest verso la poco conosciuta Malealea, a circa 60 km dalla capitale Masuru. Un trekking di alcuni giorni ti porterà nel cuore di montagne suggestive, tra paesaggi che alternano in modo mirabolante sfumature di verde e arancione. Straordinario e più economico dei percorsi verso est. Calcola circa 40 euro al giorno, comprensivi di pony, cibo e guida.

Il Malealea Lodge è un vecchio scalo commerciale trasformato in alloggio accogliente con ottimo cibo e la possibilità di organizzare escursioni. A dorso di pony, naturalmente.