Hic sunt dracones: in Croazia nei luoghi di Game of Thrones

©Kelly Cheng Travel Photography/Getty

Pubblicità

Per i fan della serie, l'appuntamento è in Croazia dove, dalla seconda stagione alla sesta, sono state girate molte scene. Le città fortificate della costa dalmata sono uno scenario ideale sia per gli appassionati di storia sia per chi si è lasciato intrigare dalla versione arricchita dai draghi di Game of Thrones.

Incursione sulle strade di Approdo del Re

Dubrovnik - Fortezza di Lovrijenac e Bokar ©Ihor Pasternak/Shutterstock

Da non perdere, e non solo per i fan del Trono di Spade, è Dubrovnik con le sue strade di marmo e le merlature color miele che sporgono su acque azzurre: una scelta ovvia per Approdo del Re. Ancor prima di poter mettere piede nel centro storico della città vecchia dovrete passare sotto le forche caudine dei venditori di tour a tema Game of Thrones, molti dei quali piuttosto divertenti.

Nel caso preferiste fare il 'cammino della vergogna' per conto vostro, iniziate dalle possenti mura di Dubrovnik, dove Tyrion Lannister salvò la città di fantasia durante la battaglia delle Acque Nere. Lungo la strada date un'occhiata alla Torre Minčeta utilizzata per le riprese esterne della casa degli Eterni di Qarth, dove Daenerys Targaryen recupera i suoi draghi alla fine della seconda stagione. 

Molte scene sono state girate tra i labirintici vicoli acciottolati della città vecchia. La zona del Monastero Domenicano è stata utilizzata per le scene del mercato mentre la camminata penitenziale di Cersei Lannister ha inizio sulle scale che dalla Chiesa di Sant'Ignazio conducono verso Gundulićeva Poljana. Se vi interessa, organizzare una visita al bordello di Ditocorto è piuttosto semplice, anche se qualcuno potrebbe restarci male una volta scoperto che il postribolo è ospitato da un alquanto rispettabile Museo etnografico. Il Palazzo del Rettore, d'altro canto, si è rivelato perfetto per ambientare l'atrio del palazzo del Re delle Spezie di Qarth, al punto che non è stato necessario rimuovere la statua del XVII secolo raffigurante Miho Pracat, cittadino di Dubrovnik.

Uscite dalla citta vecchia attraverso Porta Pile e scendete le scale che portano al piccolo e riparato porticciolo: immediatamente riconoscerete il luogo da cui Cersei e Myrcella salparono e in cui la figlia di Jaime Lannister fece ritorno postumo. Il Forte di Lovrjenac torreggia su di voi: la leggendaria Fortezza rossa di Approdo del Re. Poche centinaia di metri più in là c'è Gradac Park, il sito delle celebrazioni delle Nozze Viola dove quel moccioso di Joffrey scopre che quella di un re può davvero essere una coppa avvelenata. 

Salite sul trono di spade nell'isola di Lokrum

Una corsa in traghetto di 10 minuti vi porterà dal porto vecchio di Dubrovnik all'isola di Lokrum, dove la città di Qarth accoglie Daenerys Targaryen in una scena che ha luogo nel chiostro dell'ex Monastero Benedettino. Il monastero oggi ospita una mostra dedicata a Game of Thrones dove troverete anche una replica del trono di spade in attesa dei selfie più imperiali che si possano immaginare.

Pianificate la vostra vendetta nei Giardini di Trsteno

La Fortezza Rossa sarà anche a a Dubrovnick, ma i giardini sulla scogliera dove i Tyrell ordiscono le proprio trame durante la terza e la quarta stagione in realtà si trovano a circa 14 km a nord-ovest della città, nel villaggio di Trsteno. Il Trsteno Arboretum, così meravigliosamente rigoglioso, ha origine nel Rinascimento con le sua passeggiate, i laghetti, le statue e i gazebo affacciati sul mare che i Tyrell amano così tanto. 

Attenti ai draghi a Spalato

Spalato ©Ante Perkovic/500px

La più grande città dalmata ha una storia affascinante che emerge tra le antiche mura del Palazzo dell'Imperatore romano Diocleziano. È all'interno delle suggestive sale sotterranee del palazzo che Daenerys custodisce la squamosa nidiata quando è a Meereen.

La antiche strade che corrono attraverso il palazzo di Diocleziano sono un superbo scenario per il massacro degli Immacolati a opera dei figli dell'Arpia nella quinta stagione.

Non lasciate che questo vi faccia passare la voglia di partire alla ricerca degli intriganti piccoli bar nascosti negli angoli più malinconici del palazzo. 

Nessuna pietà alla Fortezza di Klis

Quando Daenerys mette piede a Meereen e condanna alla crocifissione i riluttanti schiavisti, in realtà si trova a 12 km a nord-est di Spalato, nella Fortezza di Klis. Fondato nel II secolo, questo castello si erge su un promontorio calcareo e torreggia sulla città. Alcune delle comparse, scelte per la loro abilità di contorcersi e morire a comando, avranno sicuramente intravisto le proprie case da quassù. Purtroppo non c'è alcuna piramide gigante da vedere, ma il luogo è di grande impatto e immediatamente familiare, anche senza le meraviglie della computer grafica. 

Se aveste un drago a portata di mano, in un attimo potreste piombare sul villaggio di Žrnovnica, dove Daenerys chiamava a raccolta le sue truppe. Se la giornata è particolarmente calda, fermatevi per un tuffo nel fiume dove Grey Worm è apparso un po' meno Immacolato del solito mentre il suo sguardo si posava sulla fedele consigliera di Daenerys, Missandei, che faceva il bagno. 

Passate da Braavos a Qarth a Kaštela e Trogir

La municipalità di Kaštela si estende lungo la costa da Spalato e ha origine da una serie di castelli privati costruiti da famiglie benestanti per proteggersi nell'eventualità di un'invasione ottomana. Uno di questi, il Kaštel Gomilica, fa da controfigura al lungomare di Braavos nella quinta stagione, anche se salta all'occhio l'assenza delle colossali statue a cavallo delle acque. 

Subito dopo Kaštela la pittoresca città di Trogir occupa una piccola isola protetta da una cinta muraria e collegata alla terraferma da una serie di ponti. Alcune delle scene che hanno luogo a Qarth sono state girate nei pressi del Monastero di San Domenico, ma di sera potete gironzolare per uno qualsiasi dei vicoli illuminati e immaginare di essere 'nella più grande città che ci sia mai stata e mai ci sarà'.

Venerate il Dio dai mille volti a Šibenik

Parco Nazionale di Krka ©Anton_Ivanov/Shutterstock

Il set di Braavos è in parte a Kaštela, ma quando Arya Stark spinge il suo carrettino di ostriche, girando l'angolo d'improvviso si ritrova a 58 km di distanza, sulla costa di Šibenik. Il cuore storico di questa città della Dalmazia settentrionale è avvolto da un labirinto di vicoli e stradine lastricate con un'accecante pietra calcarea; al suo centro si trova uno dei grandi tesori architettonici della costa. La straordinaria Cattedrale di San Giacomo non ha avuto bisogno di alcun ritocco per diventare l'imponente quartier generale della Banca di Ferro. Costruita tra il XV e il XVI secolo è un capolavoro dell'ingegneria rinascimentale. Uno dei suoi molti elementi scultorei degni di nota è il fregio composto da 71 teste, ognuna diversa dall'altra, che corrono attorno all'edificio: un tocco di classe per la città dove risiede il Dio dai mille volti.

Šibenik è la base ideale per le escursioni in giornata al Parco nazionale di Krka, una distesa di cascate e canyon così bella da togliere il fiato; si trova 13 km a nord ed è stata il set di alcune scene ambientate nella Terra dei Fiumi.