Le città più vivibili del mondo

Melbourne, Federation Square © Fotografia di Alessandro Dalmasso

Melbourne, Federation Square © Fotografia di Alessandro Dalmasso

Pubblicità

Qualità dell'aria, parchi in cui rilassarsi dopo il lavoro, sicurezza ed efficienza delle infrastrutture, ma, curiosamente, non il costo della vita. Sono alcuni dei parametri che ogni anno l'Intelligence Unit dell'Economist utilizza per stilare la classifica delle città più vivibili. Una graduatoria pubblicata a fine agosto e che abbiamo voluto considerare per segnalarti alcune delle esperienze da non perdere in queste città. Senza la pretesa, naturalmente, di scalzare la tua città preferita dalla tua classifica personale. In ogni caso, puoi dire la tua sulla città più vivibile rispondendo qui.Per la seconda parte di questa top list, clicca qui. Questo, invece, è il link al sito ufficiale dell'Economist.

Le città più vivibili del mondo

1 MELBOURNE
La capitale del Victoria ce l'ha fatta e toglie a Vancouver la prima posizione del ranking dell'Economist (dominata dalla città del British Columbia nel triennio 2008-2010). Melbourne non ha problemi a dichiarare i propri punti di forza. Innanzitutto, il multiculturalismo: dagli immigrati del secondo dopoguerra (italiani e greci) fino ai più recenti vietnamiti ed eritrei, la reazione alchemica del suo calderone è perfettamente riuscita.

E non è finita, perché Melbourne si impone anche per altri motivi, sempre sotto il segno della vivibilità. Non solo perché ti accoglie con arte, cibo e shopping di primissimo livello, ma anche perché sa come rilassarti e metterti a tuo agio. Per esempio allo Yarra Bend Park. Il parco si trova a nord-est del centro, è lambito dallo Yarra River ed è molto apprezzato da podisti, canottieri, ciclisti, amanti dei picnic e delle passeggiate e, naturalmente, dai viaggiatori.

2 VIENNA
Non c'entrano solo lo straordinario patrimonio artistico (MUMOK e Hofburg su tutti), i grandi personaggi che hanno vissuto qui e i ristoranti di sushi. Ciò che fa di Vienna una delle città più vivibili del mondo, dal nostro punto di vista, è la qualità ambientale ai massimi livelli che si "respira" per le sue strade.

La si respira, sì, perché l'aria dell'ex capitale asburgica è di gran lunga più salubre di quella di molte altre metropoli, grazie a scelte lungimiranti come il KLiP, il programma di protezione ambientale della città. La Donauinsel, che separa il Danubio dal Neue Donau, è il posto giusto per apprezzare questi benefici tra passeggiate, gite in bicicletta e spiaggette che (con un po' di coraggio) invitano a fare il bagno.

3 VANCOUVER
Piste da sci, noleggi di kayak e sentieri escursionistici sono alle porte, ma la bellezza di Vancouver risiede soprattutto nella sua dimensione urbana. Basta percorrerla a piedi per accorgersene: la città si rivela un caleidoscopio di quartieri, ognuno con le sue caratteristiche. La varietà, quindi, è il suo punto di forza, ciò che rende Vancouver decisamente amabile.

Se a questo aggiungi la possibilità di passare un pomeriggio quasi bucolico tra gli alberi, le spiagge e i totem dello Stanley Park, puoi davvero innamorarti di questo luogo.

4 TORONTO
Ha una splendida posizione sul Lake Ontario, un'effervescente comunità artistica e una vivace scena culinaria, ed è anche vicinissima alle Niagara Falls, ma il motivo per cui Toronto merita di comparire in questa classifica, secondo noi, è il progetto Bike Train.

Un'iniziativa che fornisce rastrelliere per le biciclette e personale adibito su alcune linee passeggeri che attraversano l'Ontario, come quella che collega la città alle mitiche cascate.

Questa attenzione per le piccole cose quotidiane si ritrova anche in iniziative più ambiziose, come la riqualificazione urbanistica che ha interessato la zona di Harbourfront. Il vecchio quartiere fatiscente oggi pullula di ristoranti, gallerie e studi di artisti ed è dotato di imbarchi per i traghetti diretti alle Toronto Islands.

5 CALGARY
La più eccentrica e la meno afferrabile delle città canadesi in questa parte alta della classifica. C'è chi la trova un po' anonima, chi sfrontata e impetuosa per la crescita degli ultimi anni, chi non sopporta l'abbondanza di cowboy e SUV, chi apprezza il suo alto tenore di vita e i suoi stipendi. Calgary richiede un po' di tempo per essere capita, ma poi ti seduce proprio per la sua vivibilità.

Lasciati coinvolgere dalla sua scena notturna e dai ristoranti eleganti e raffinati come il Blink, con la sua splendida cucina aperta e il menu sostenuto da prodotti freschissimi. Sperimenta i 400 km di sentieri all'interno dei suoi confini urbani, le biciclette e le attrezzature sportive a noleggio dell'Outdoor Programs Centre. La scelta dell'Economist non ti sembrerà più così insolita.