Caraibi, un'isola tira l'altra

Barbados, inebriante con classe - fotografia di Richard Cummins

Pubblicità

19 voli e un breve viaggio in traghetto: è tutto ciò che ti occorre per un giro dei Caraibi attraverso isole da sogno, mercati pieni di vita e sontuosi boccali di Carib, l'immancabile birra locale. Risparmia un bel po' prenotando in anticipo: ti serviranno per vivere come un personaggio di Graham Greene, tra sigari e calypso, o per andare a zonzo il più a lungo possibile.

Caraibi, un'isola tira l'altra

Tempo: 3 settimane
Uno yatch personale, un jet privato e un bel po' di bigliettoni verdi non sono i requisiti indispensabili per visitare i Caraibi. Averli aiuta, ma non sono tutto. Puoi cavartela con un po' di fantasia, qualche volo di linea e brevi spostamenti in traghetto.

Comincia in grande stile in uno dei resort di Aruba, poi raggiungi Curaçao per visitare l'antica Willemstad. Questa città dal nome così europeo conserva alla perfezione il suo DNA olandese: fondata al tempo della Compagnia delle Indie Occidentali ha scorci e facciate che ricordano in modo impressionante la cara vecchia Amsterdam.

Poi salta a Port-of-Spain, Trinidad, dove ti aspetta un'escursione alla scoperta delle bellezze naturali di Tobago. La tappa successiva è Barbados, che custodisce un mix di lusso e di testimonianze storiche. A questo punto spegni il sigaro, sali a in aereo e fai rotta verso ovest in direzione di St Vincent, terra di piantagioni di banane, joie de vivre e delizie.

Nel tuo spensierato island hopping procedi verso nord visitando le insenature remote di St Lucia, la très française Martinica, le cascate e la natura incontaminata di Dominica.

A questo punto hai sul tuo cammino Antigua, con le sue innumerevoli insenature e spiagge da sogno. Ferma il tempo e dedica qualche giorno a crogiolarti al sole. Poi salta su un aereo che in soli 20 minuti ti porterà sull'isolata, bellissima Barbuda, da dove raggiungerai, con una breve escursione, l'inquieta Montserrat e il suo vulcano attivo.

Visto che sei arrivato fino a qui, non perdere una visita a Nevis, isola dalla perfetta forma conica che sembra uscita da un sogno a occhi aperti o dal quadro di un pittore del Caribe. Qui concediti una variazione sul tema e raggiungi in traghetto St Kitts. Mescolati al sonnolento via vai del commercio di Basseterre, un posto affascinante da girare oltre che il cuore commerciale dell'isola.

Da qui in mezz'ora potrai raggiungere Saint-Martin/Sint Maarten, con la sua straordinaria distesa di spiagge e di bar. Capirai in fretta perché i Caraibi hanno fama di luoghi ipnotici e inebrianti.

Sedotto dalla dolce vita locale, fai rotta a ovest alla scoperta del fascino autentico di St Croix, nelle Isole Vergini Americane, per passare poi a St Thomas, regno dei duty-free.

DA NON PERDERE TRA UN SALTO E L'ALTRO
TOBAGO: spiagge di Store Bay
Sul lato occidentale di Crow Point, a Tobago, trovi spiaggia bianca e un mare adatto al nuoto tutto l'anno. La baia brulica di attività, con venditori ambulanti di souvenir e persone che offrono gite in battelli dal fondo trasparente a Buccoo Reef.

La spiaggia si trova a soli cinque minuti a piedi dall'aeroporto e l'accesso è libero.

ARUBA: vita non-stop a Oranjestad
Oranjestad è una grande città isolana caratterizzata da una miscela di commercio locale e dal desiderio estremo di sviluppare l'industria turistica. È un posto interessante da esplorare perché offre la possibilità di conoscere gli aspetti più quotidiani della vita degli isolani. Quando le navi da crociera entrano in porto, le strade si riempiono di turisti e la cosa più saggia da fare è restare alla larga perché ogni luogo si affolla in fretta.

In altri momenti la città offre invece un'attraente miscela di edifici vecchi e nuovi inframmezzati da schiere di negozi, bar e ristoranti. La sera, quando le navi da crociera hanno ormai richiamato a bordo i loro passeggeri, la città è piuttosto tranquilla.

ST KITTS: Basseterre, mix di commercio e cultura
Tieniti alla larga dal porto, dove attraccano le navi da crociera piene di turisti, e tuffati invece nel cuore della città, che è un curioso mix di commercio e cultura. Niente nella capitale di St Kitts sembra artefatto e la città riserva non poche sorprese.

I negozi, ad esempio, hanno nomi come Bold, Black & Beautiful, che allude a una nota soap opera americana. Dai un'occhiata agli edifici del periodo coloniale ancora in piedi e ai loro ampi portici e saluta le persone che vedrai distese in veranda a rilassarsi con l'immancabile birra Carib in mano, prodotta sull'isola. Ottima occasione per berne un'altra!