Capodanno: alla ricerca di nuovi orizzonti

© Hedda Gjerpen / Getty Images

Pubblicità

Notte esplosiva o fiasco deludente? Se si ha voglia di qualcosa di nuovo, decidere dove passare la notte di Capodanno non è una banalità. Siete ancora a corto di ispirazione? Ecco qualche idea su dove godersi il conto alla rovescia del 2017.

Matera, Italia

La Basilicata e Matera si stanno preparando alle luci della ribalta che illumineranno la Capitale europea della Cultura 2019. Perché aspettare? Festeggiate il nuovo anno in un sito UNESCO che mozza il fiato e che ospiterà festival all’aperto e celebrazioni. Esplorate le strette vie del labirintico centro storico e andate in cerca del Presepe Narrante di Matera, un presepe vivente che si estende per 5 chilometri e coinvolge 150 figuranti. Oggi i Sassi di Matera si sono trasformati in ristoranti minimalisti, ritrovi alla moda e boutique hotel. Cenate al ristorante Baccanti, dove ha fatto tappa anche un lucano d’eccezione come Francis Ford Coppola, sorseggiate qualche cocktail al Bar café Area 8 e poi dirigetevi sottoterra (o quasi) per dormirci sopra nel lussuoso Sextantio Le Grotte della Civita. Il Palazzo degli Abati è un'alternativa più economica ma decisamente accogliente. Infine rinfrescatevi le idee il giorno dopo passeggiando lungo il nuovissimo ponte sospeso sul torrente Gravina. 

Angelo Pittro – direttore marketing e commerciale Lonely Planet Italia

New Orleans, Stati Uniti

© Kris Davidson / Lonely Planet

New Orleans aggiunge un sapore unico a qualsiasi cosa faccia e la notte di Capodanno non fa eccezione. Dirigetevi verso Jackson Square per salutare il 2017. L’annuale festa qui include musica dal vivo e una la belissima vista della tradizionale discesa dell’enorme giglio nero e dorato che a mezzanotte in punto viene calato dalla cima di un palazzo per dare ufficialmente inizio al nuovo anno. La St Louis Cathedral, uno dei migliori esempi di architettura francese negli Stati Uniti, fa da sfondo maestoso a un impressionante spettacolo pirotecnico sul fiume Mississippi. Potreste essere sorpresi dalle temperature in questo periodo dell’anno. Per fortuna il venerabile Café du Monde è solo dall’altra parte della strada. Aperto tutto il giorno, tutti i giorni eccetto Natale, questo ‘dispensatore’ di bigné e caffè di cicoria è sempre un valido aiuto per alleggerire gli effetti di un Hurricane cocktail di troppo. 

Rebecca Warren – Managing editor di Lonely Planet's US magazine

Melbourne, Australia

Se Sydney è il bambino d’oro del capodanno in Australia, allora Melbourne è il fratello audace. Rifugiatevi sulla terrazza di uno dei nuovi rooftop bar per gustarvi un bicchierino nella tiepida notte estiva e un posto in prima fila per lo spettacolo dei fuochi d’artificio. In centro ci sono il Rooftop Bar in cima alla Curtin House (curtinhouse.com) il Loop Roof (looprooftopbar.com.au), in assoluto i preferiti dei Melburnians, mentre il boutique hotel QT Melbpurne vi delizierà con una terrazza glam, ovviamente se avrete prenotato in tempo. Più distanti dal centro potrete approfittare della vista dello skyline cittadino e mangiare tapas al Naked in the Sky a Fitzroy. La salvezza al mattino prenda la forma di un delizioso brunch e, naturalmente, di una tazza di ottimo caffè.  

Terri Coad – Lonely Planet Pathfinder e blogger per littlewanderings.com

Las Palmas, Gran Canaria

© Tomasz Czajkowski / Shutterstock

Far festa in questo periodo dell’anno qui in Europa in genere implica diversi strati di abbigliamento invernale, ma le temperature a Las Palmas, capital di Gran Canaria, hanno una piacevole media di 19 gradi. E mentre il resto dell’isola è dominata dai grandi resort, questa autentica cittadina spagnola è frequentata principalmente dalla gente del posto, specie a Capodanno quando i club e I bar si riempiono di Canarios. Il quartiere vecchio di Vegueta è un posto ideale per girovagare. Inziiate con una cena al Restaurante El Herreño, che offre titpici piatti canari con prodotti freschi che arrivano dal mercato di fronte, quindi partite all’esplorazione dei molti bar che punteggiano le sue strette strade. Dopo qualche cañas (birra piccola) la maggiorparte delle persone converge vero la meravigliosa spiaggia cittadina Playa de las Canteras,dove lo spettacolo dei fuochi illumine il cielo e dà il benvenuto al nuovo anno. Ricordate di portare con voi dell’uva: è una tradizione spagnola quella di mangiare dodici acini, uno per ogni rintocco della mezzanotte o il rischio è quello di un intero anno di sfortuna. 

Orla Thomas – Features editor di Lonely Planet UK magazine

Nassau, Bahamas

Quasi ogni città caraibica fa baldoria per festeggiare il nuovo anno, ma Nassau lo fa con un certo stile. Junkanoo è il carnevale di strada più grande e appariscente delle Bahamas e mentre ha luogo in momenti diversi dell’anno le celebrazioni più grandi sono quelle del Boxing Day a Capodanno. Nelle ore piccole del mattino compagnie di ballerini vestiti di costumi elaborati invadono le strade con una parata che attraverso il centro di Nassau salutando il nuovo anno con corni, percussioni, fischi e flauti. Quando i festeggiamenti iniziano a scemare, concedetevi un po’ di riposo sulla sabbia perlacea della popolarissime spiagge di New Providence (Cable, Delaporte e Junkanoo Beaches per dirne alcune). E quando inizierete a sentire un certo languore, andate dritti a Arawak Cay per la frittura di pesce o una insalata di mare al mercato di Potter’s Cay.

Bailey Johnson – Destination Editor per America Centrale e Caraibi

Hangzhou, China

© Haitao Zhang / Getty Images

Sebbene i cinesi non festeggino la fine dell’anno con lo stesso calore della Festa di Primavera, altrimenti nota come Capodanno cinese – che quest’anno cade il 28 gennaio, è un buon momento per visitare le regioni sud-orientali della Cina dove le champagne sono ancora verdi e vibranti. Visitate l’illiaca città di Hangzhou per un approccio rilassato al 2017. Seguite il sentiero lungo il West Lake al mattino per vedere la nebbia coprire l’acqua e poi risalite la collina per visitare il tempio di Yongfu. Passate il pomeriggio sorseggiano tè nella teahouse circondati da una piantagione di teatree. Concludete la giornata con un eccellente pasto nel lussuoso Shangri-La Hotel che domina la costa del lago. 

Ding Lisong – Production and operations director dell'ufficio Lonely Planet di Pechino

  

Sydney, Australia

@ Javen / Shutterstock

La città più sfavillante d'Australia mette scena il proprio Capodanno utilizzando la sua migliore risorsa: il Sydney Harbour. Nelle ore che precedono il grande spettacolo pirotecnico, imbarcazioni di tutte le forme e dimensioni, decorate per le feste con mille luci di ogni colore, navigano sull'acqua al suono della musica dal vivo. L'arrivo della mezzanotte scatena poi una vera e propria eruzione di fuochi d'artificio che partono da almeno sette chiatte disseminate lungo il porto. Così le immagini del Sydney Harbour Bridge meravigliosamente illuminato fanno subito il giro del mondo. Non avete la fortuna di partecipare a una festa privata vicino all'acqua? Beh, allora unitevi agli altri milioni di persone che affollano le sponde del porto. Cockatoo Island, una delle numerose isole sul porto, è perfetta per trascorrere un'ultima notte dell'anno da ricordare!

Chris Zeiher – Director of sales and marketing Lobely Planet (Asia Pac)