Best in Travel 2015: le mete più convenienti dell'anno

Pubblicità

Più valore al tuo denaro: ecco dove investire il tuo budget di viaggio per ottenere la massima soddisfazione. E se cerchi ancora più informazioni leggi Best in Travel 2015.

1.Tunisia

Metti gli occhiali da sole e preparati ad essere abbagliato dalla multicolore moschea di Al-Zaytuna, uno dei gioielli architettonici della Tunisia. Foto di Yoshio Tomii/The Image Bank/Getty Images

Quando si parla di Tunisia, la conversazione passa dal tema della sicurezza alla ripresa del turismo e al rinnovato entusiasmo per ciò che rende il paese una meta così allettante. Gli inviti a evitare di recarsi in Nord Africa sono cessati e i viaggiatori stanno ancora una volta puntando questa zona del mondo. Quest'anno i prezzi rimarranno competitivi per richiamare i turisti e il minor affollamento renderà comunque il viaggio un'esperienza gratificante per chi si fermerà nella cosmopolita Tunisi o chi punterà dritto sul set di Guerre Stellari ma anche per chi deciderà di esplorare le rovine romane a nord. I charter stagionali dagli aeroporti europei a Djerba possono essere una soluzione estremamente conveniente per raggiungere la Tunisia.

2.Sudafrica

Città del Capo ai piedi della Table Mountain. Foto di Mlenny/Getty Images

Grazie alle oscillazioni del valore della sua moneta, per alcuni viaggiatori il Sudafrica è più abbordabile che mai. Ma invece di limitarti a gioire per il basso valore toccato dal Rand in certi periodi dell'anno, prendi in considerazione ciò che il paese può offrirti in qualunque momento. Che dire infatti dei safari per tutte le tasche, dei trasporti pubblici estremamente comodi e convenienti e dell'ingresso gratuito a molti dei musei del paese? La maggior parte dei visitatori troverà qualcosa di adatto al proprio portafogli, che si tratti di un economico e allegro caffè sul mare a Città del Capo o un campeggio per safari a prezzi modici. Vieni in Sud Africa in bassa stagione (da marzo a maggio, settembre e ottobre) troverai tempo gradevole e scarso affollamento.

3.Shanghai

Immergiti nella folla dei mercati di Shanghai per un assaggio di vita locale. Foto di DAJ/Getty Images

Nonostante tutte le nuove aperture di lusso nella più famosa città costiera della Cina, Shanghai rimane una meta a prezzi accessibili per chi viaggia con un budget ridotto. I letti in camerata partono da meno di 10 euro, e il prezzo rimane abbordabile anche negli alberghi economici e di media categoria. Salgono decisamente invece nei grandi alberghi e nelle boutique alla moda. Lo stesso discorso vale se si mangia fuori: troverai caratteristici spuntini di strada a meno di un euro e grandi porzioni in ristoranti popolari a poco più. Ma soprattutto, le vie di Shanghai sono sicure e il ronzio della città è il modo migliore per tastare il polso di questa metropoli. SmartShanghai (smartshanghai.com) è un ottimo posto per stare al passo con i nuovi eventi in questa città in continua evoluzione.

4.Samoa

Acque cristalline, spiagge deserte, cos'altro pu

È come se ci fosse un annuncio più o meno di questo tipo: "Paradiso tropicale incontaminato cerca viaggiatori con budget limitato per relazione discreta". I candidati però devono saper apprezzare gli autobus spartani ed economici e le idilliache capanne sulla spiaggia di proprietà di famiglie locali che tendono a offrire anche la cena. Così come abbiamo fatto per altre mete prima questa, ti consigliamo di arrivare a Samoa presto. È il miglior posto da visitare venendo dalla Nuova Zelanda o dall'Australia: queste isole sono tra i migliori affari di viaggio del Pacifico. I mercati di Apia, la capitale e la più grande città di Samoa, offrono uno splendido assaggio della vita di tutti i giorni. Maketi Fou, il più importante, è il posto giusto per la caccia ai souvenir e al cibo di strada samoano.

5.Bali

Palme, risaie nebbiose e vulcani si profilano nell'esotico panorama di Bali. Foto di Michele Falzone/Digital Vision/ Getty Images

Anche se molte delle strutture preferite dai viaggiatori con budget limitato sono cresciute trasformandosi in resort dai prezzi esagerati, Bali non ha mai smesso di essere una meta conveniente. Sono ancora molto diffusi i bungalow sulla spiaggia per backpacker e sono ragionevoli sia i costi del cibo che quelli dei trasporti. Bali è abbastanza economica anche per i visitatori di fascia media che amano l'aria condizionata o il tipico stile balinese e cercano una vasta gamma di buone sistemazioni. Le spa sono celebri per i loro trattamenti termali e decisamente meno costose di molte altre in giro per il mondo. La popolarità internazionale di Bali è testimoniata dal gran numero di voli invernali provenienti da città russe, che offrono l'insolito abbinamento di un viaggio tra la neve sulla Transiberiana e una settimana su una spiaggia balinese.

6.Uruguay

Un faro lampeggiante, Uruguay. Foto di Grambo/Tutte Canada Photos/Getty Images

Se in Brasile il turismo è aumentato grazie ai mondiali di calcio, l'Uruguay resta certamente la migliore meta per rapporto qualità-prezzo sulla quale puntare per una toccata e fuga in Sud America. Questo orgoglioso stato cuscinetto ha molto da offrire: bistecche sfrigolanti, la tranquilla Montevideo e una spiaggia alla moda che attende viaggiatori lungo il litorale sabbioso. Se è vero che si dovrebbe guardare altrove per i prezzi praticati sulla costa in alta stagione, l'Uruguay rimane un angolo del Sud America sottovalutato e abbordabile. La sonnolenta cittadina fluviale di Fray Bentos è sede di un museo memorabile: l'ex fabbrica della rinomata azienda di lavorazione della carne di manzo che porta lo stesso nome.

7.Portogallo

Il ponte Dom Luis I che attraversa il fiume Douro a Porto, Portogallo. Foto di Ken Welsh/The Image Bank/Getty Images

Che la regione portoghese dell'Algarve offra prezzi più allettanti rispetto ad altre destinazioni non è una sorpresa per i visitatori abituali. Adatta alle famiglie e agli amanti del surf: rimane la meta ideale per chi cerca qualcosa di più del sole per una vacanza al mare. Il Portogallo ha infatti da offrire Lisbona, trendy come Barcellona ma meno affollata e più economica. Ora anche meglio raggiungibile grazie ai voli low-cost di Ryanair che ha aperto una base nella capitale portoghese. Prova gli itinerari meno turistici nel resto del paese e vedrai i costi diminuire ulteriormente. Per un tour di Lisbona a soli € 2,85 sali sul famoso tram 28: tocca molte delle principali attrazioni della città, tra cui il quartiere dell'Alfama e il celebre Miradouro de Santa Luzia.

8.Taiwan

Il tetto del Fushan Temple a Jiufen, uno dei templi colorati di Taiwan. Foto di Gillian Tso/Moment Apri/Getty Images

Taiwan offre un ottimo rapporto qualità-prezzo. Taipei è decisamente più conveniente di Hong Kong, Seoul e Tokyo, e anche se gli alberghi non costano poco, si possono trovare molti letti in camerata o soggiorni in case private, nonché numerosi campeggi nei parchi nazionali e nelle foreste dell'isola. Gli abbonamenti ferroviari sono economici, i treni moderni e le linee veloci. Il biglietto per molte attrazioni e templi è a buon mercato, e anche i principali musei sono convenienti. Mangiare fuori, forse una delle attrazioni più piacevoli di Taiwan, è un'esperienza sicuramente abbordabile per tutte le tasche: qui è possibile gustare ravioli in una bancarella di strada o godersi un pasto completo a prezzi inferiori rispetto a città analoghe. Una grande bottiglia di birra taiwanese ti costerà circa € 4 o anche molto meno se ti rivolgerai a un negozio di alimentari.

9.Romania

La magnifica Brasov in Transilvania. Foto di Doug Pearson/AWL Images/Getty Images

Le nazioni dell'Europa orientale compaiono spesso nelle liste delle mete più convenienti. Ma nel caso della Romania la citazione è assolutamente giustificata. Collegata ormai piuttosto bene al resto d'Europa tramite le compagnie low cost, offre sistemazioni di ogni categoria a prezzi decisamente competitivi rispetto a destinazioni più rinomate. Bucarest è un caso emblematico: qui gli alberghi sono frequentati per lo più dagli uomini d'affari, perciò il periodo delle vacanze è considerato bassa stagione. Lontano dalla capitale potrai trovare sistemazioni a basso costo in famiglia soprattutto nei borghi medievali, tra castelli spettacolari e lo splendido Delta del Danubio da esplorare con gli economici, per quanto lenti, traghetti. Furgoni privati noti come 'maxitaxi', insieme con gli autobus e i minivan, costituiscono il modo più economico per muoversi nel paese. Puoi ottenere percorsi, orari, tariffe e punti di partenza cliccando qui.

10. Burkina Faso

Il Burkina Faso

Il Burkina Faso rimane una gemma rara. È poco conosciuto, eppure chiunque ci sia stato ha il desiderio sfrenato di tornarci. Chi lo ha visitato ti racconterà dei mercati colorati, della gente amichevole, delle formazioni rocciose spettacolari e del divertimento di Ouagadougou, la capitale scioglilingua che offre una vivace scena artistica. Con costi accessibili e buone possibilità di osservare la fauna selvatica nel sud: risulta difficile trovare un assaggio migliore dell'Africa occidentale. I mezzi di trasporto più costosi sono gli autobus climatizzati, con partenze garantite e prevendita dei biglietti. All'estremo opposto ci sono gli sgangherati taxi-brousse che servono le zone più remote.