Registrati

Articoli

22 settembre 2011

Bali e Lombok: la top ten 20 anni dopo - 1° parte

Bali, alla fonte della bellezza © Fotografia di Ernesto Lucarelli

Nel maggio 1992 uscivano in libreria le prime guide Lonely Planet in italiano. Una delle due guide, guarda caso, si intitolava Bali e Lombok. A quasi vent'anni di distanza, siamo arrivati alla 9° edizione di uno dei titoli più apprezzati del nostro catalogo. Per fare festa insieme a te, ti proponiamo una top ten delle esperienze che potrai vivere su queste meravigliose isole indonesiane, tratta proprio dalla nuova edizione della guida. Siamo sicuri di non sbagliare, perché il nome di Bali richiama ancora oggi immagini di paradiso. Un paradiso che potrai ritrovare tu stesso e arricchire con altre esperienze di Happy travelling. Per la seconda parte, clicca qui.

Una festa continua
Eccoti lì a sorseggiare un caffé a Seminyak o a Ubud quando, improvvisamente, si scatena un gran frastuono di gamelan, il traffico si ferma stridendo e un corteo di persone elegantemente vestite sfila velocemente portando piramidi di frutta, ombrellini infiocchettati e un paio di pelosi Barong mascherati. Si tratta di una processione religiosa che fugacemente invade le strade e altrettanto fugacemente scompare, lasciando dietro di sé qualche lustrino dorato, un sciarpa di seta bianca e qualche petalo di ibisco. Questo spettacolo si ripete decine di volte al giorno in tutta Bali.

Aaah, una spa
Spinti dal desiderio di una totale rigenerazione di mente, corpo e spirito, o semplicemente di un momento di serenità, a Bali i viaggiatori passano molte ore (talvolta giorni) a farsi beatamente massaggiare, strofinare, profumare e coccolare. Questa sollecita attenzione al tuo benessere può esserti offerta sulla spiaggia, in un giardino, oppure in un ambiente raffinato e perfino lussuoso. La tecnica del massaggio balinese consiste in una serie di manovre manuali distensive fatte di stretching, 'colpi lunghi' ed energiche pressioni che inducono a uno stato di calma e rilassamento. Aaah...

Soggiorni sibaritici
Su un'isola che onora soprattutto l'arte e la serenità non meraviglia che si trovino alcuni tra i più esclusivi alberghi del mondo. Dagli idilliaci resort nascosti lungo le belle spiagge di Canggu e di Seminyak nel sud di Bali a quelli arroccati sulle scogliere sopra la sabbia bianca della penisola di Bukit, questi hotel raffinati appaiono tanto incantevoli all'esterno quanto lussuosi all'interno. Altri resort ideati da famosi architetti sono disseminati nelle valli intorno a Ubud e in remote e magiche località costiere.

Soggiorni in famiglia
Nel tuo viaggio a Bali sicuramente assisterai alla preparazione di un pollo per un pasto in una tradizionale comunità famigliare. È solo uno dei tanti momenti che accompagnano il ritmo della vita quotidiana di un nucleo di tre o più generazioni che fa offerte, prepara da mangiare, va e viene dalle risaie o, forse, si rilassa facendo un po' di musica. In molte case, un paio di semplici camere vengono affittate ai visitatori, quindi, sborsando la modesta cifra di un pernottamento farai parte di questo quadro famigliare.

La cucina di Bali
'Oh che meraviglia!' È quasi impossibile evitare questa esclamazione entrando in un classico warung e trovandosi di fronte a decine di piatti appena cucinati e in attesa di essere serviti. Non sorprende che questa fertile isola fornisca una profusione di ingredienti con i quali creare deliziose pietanze aromatiche. Specialità locali come il babi guling (maialino da latte arrosto marinato nelle spezie per ore) ti indurranno a rimetterti in coda per un bis più di una volta.