Asia, viaggio nelle città meno battute - 2° parte

Bundi: il Palazzo e Forte Taragarh © Fotografia di Eugenia Russo

Pubblicità

Ritmi lenti e rilassati, cordialità degli abitanti e infinite tentazioni per escursioni nei dintorni. Ecco altre cinque città dell'Asia miracolosamente sfuggite al turismo di massa. Per la prima parte, clicca qui.

Asia, viaggio nelle città meno battute - 2° parte

BUNDI, INDIA

I mesi da gennaio a marzo, quando le campagne circostanti sono disseminate di delicati papaveri rosa, sono perfetti per un salto in questa cittadina del Rajasthan. L'atmosfera è ancora quella di un passato da favola, quello che Kipling poté apprezzare quando si ritirò qui a scrivere.

Il meglio di sé Bundi lo regala negli stretti vicoli sui quali si affacciano le case blu dei brahmini, antichi templi e le cadenti rovine di un palazzo-fortezza del Seicento. La meta giusta per uno scarto fuori dai percorsi di viaggio più classici.

TRASHIGANG, BHUTAN

Bhutan orientale, distante quando basta da Thimphu, Paro e dalla Tana della Tigre (che sono invece a ovest): con i suoi rilassati e saggi abitanti Trashigang è il posto giusto per andare dritto al cuore del paese. Senza contare che è anche una base perfetta per escursioni tra le montagne orientali.

Lontanissima da velleità turistiche, la cittadina ha come centro vitale una piazzetta zeppa di automobili parcheggiate. Qui si trova una grande ruota di preghiera, la fermata dell'autobus e un mercato ortofrutticolo. In apparenza nulla di straordinario, ma il Bhutan più profondo e autentico è questo.

QUY NHON, VIETNAM

Costa centro-meridionale del Vietnam: qui si trova Quy Nhon e, per quanto sia circondata di belle spiagge e suggestive risaie, templi e altre indiscutibili bellezze, non è precisamente una meta compresa dalle rotte internazionali. Questo è già un ottimo motivo per visitarla. Se aggiungi l'assenza di ressa, rivenduglioli, procacciatori e ruffiani, il posto diventa subito molto interessante e ti ritrovi ad annotarne il nome da qualche parte.

Troppi neozelandesi in giro? Non è turismo di massa, ma solo il risultato del piano di aiuto che la Nuova Zelanda attuò nei primi anni '60. Ancora oggi molti volontari kiwi partecipano a iniziative umanitarie qui in città.

JAFFNA, SRI LANKA

Ecco una città interessante, alla mano, cordiale e per nulla turistica che ricompensa del tempo passato a scoprirla e ad adattarsi al ritmo locale. Apprezzi Jaffna, nel nord dello Sri Lanka, per la possibilità di conoscere le persone del posto, ma dovrai fare i conti con le limitazioni agli spostamenti e i diffusi coprifuoco.

Prima di inserire Jaffna nei tuoi programmi di viaggio, verifica con cura la situazione locale, perché le tensioni tra LTTE ed esercito sono ancora lontane dall'essere completamente risolte. Se verrai qui, però, di sicuro avrai uno scorcio del doloroso contrasto che si crea quando la dolcezza della popolazione locale incontra (o ha incontrato in un passato recente) la durezza delle armi.

BATTAMBANG, CAMBOGIA

Benvenuto nella provincia che secondo chi la abita produce il riso migliore, le arance più succose e le noci di cocco più dolci della Cambogia. Credenziali sufficienti per una visita, ma devi anche sapere che la città più importante della zona, Battambang, possiede atmosfere imperdibili. Sorge sulle rive del fiume Stung Sangker e ha edifici dell'epoca coloniale francese tra i meglio conservati del paese.

Due spunti per vivere il viaggio: un'incursione nelle campagne circostanti, dove si trovano villaggi sospesi nel tempo. E la crociera fluviale fino a Siem Reap, una delle esperienze più scenografiche dell'ex Indocina.