America centrale: le mete della prima volta - 2° parte

Nicaragua, aspettando il Che - fotografia di Andrea Coquinati

Pubblicità

Continua la nostra ebbra corsa tra le meraviglie dell'America centrale. Ci sono magie della natura, ma anche città piene di vita e tradizione. Per la prima parte della nostra top ten, clicca qui.

America centrale: le mete della prima volta - 2° parte

6. Isla de Ometepe, Nicaragua
Ometepe, nel sud-ovest del paese, non manca di lasciare un segno in chi la visita. I due picchi vulcanici gemelli che spuntano dal Lago de Nicaragua hanno da sempre catturato l'immaginazione di chi ha avuto la fortuna di poterli ammirare, dagli antichi discendenti degli aztechi (che sull'isola pensarono di aver trovato la terra promessa) a Mark Twain fino ai (sorprendentemente) pochi viaggiatori che si spingono fin qui.
>> Destinazione: Nicaragua

7. León, Nicaragua
Politicamente impegnata, piena di energia e, in alcuni casi, bella da mozzare il fiato (di quella bellezza coloniale un po' decadente), Léon eccelle in ciò che Managua delude: come centro culturale, con le sue chiese straordinarie, le favolose collezioni d'arte, i magnifici scorci urbani, i locali cosmopoliti e una vivace vita notturna. Molti si innamorano di Granada, ma la maggior parte dei viaggiatori lascia il cuore qui.
>> Destinazione: Nicaragua

8. Monteverde & Santa Elena, Costa Rica
Racchiuso tra due incantevoli foreste nebulose protette, questo stretto comprensorio è formato dal villaggio tico di Santa Elena e dall'insediamento quacchero di Monteverde. Dopo un reportage del National Geographic del 1983 i turisti iniziarono ad affluire in massa, violando una dietro l'altra le buone regole del turismo responsabile. Per fortuna, gli abitanti del posto hanno reagito e sono riusciti a preservare la propria identità. Non ti stupire, quindi, se troverai molte strade non asfaltate. Ciò che si paga in termini di scomodità regala un'immersione nella cultura della tradizione locale.
>> Destinazione: Costa Rica

9. Arenal Route, Costa Rica
Non perdere l'itinerario che da Ciudad Quesada porta all'area dell'Arenal: ti aspetta un magnifico itinerario. Con il Volcán Platanar sullo sfondo, la strada attraversa campi coltivati e quiete città nelle quali spiccano i colori delle buganvillee. Dopo La Fortuna, la carrozzabile prosegue verso la Laguna de Arenal. Su entrambi i lati si incontrano deliziose locande in cui passare la notte e piccoli villaggi talmente ordinati da sembrare prelevati dalla lontanissima Svizzera. Se costeggi la sponda occidentale del lago, potrai esplorare la deliziosa cittadina di Tilarán prima di ricongiungerti con il traffico dell'Interamericana.
>> Destinazione: Costa Rica

10. Panama City
La capitale dello stato è un centro dalla frenetica e moderna vita commerciale, che si snoda per 10 km lungo la costa del Pacifico, dalle rovine di Panamá Viejo a est ai bordi del Canale di Panama a ovest. Il vecchio distretto di San Felipe (conosciuto anche come Casco Viejo) si protende sull'oceano all'estremità sud-occidentale della città. Il distretto bancario di Via España, con i suoi edifici aggressivamente moderni e i locali sofisticati, è l'esatto opposto di questa atmosfera d'altri tempi. Ai margini dell'abitato ti aspettano il Canale di Panama, le rovine di Panamá Viejo risalenti al XVI secolo, i Summit Botanical Gardens e lo zoo, la foresta pluviale tropicale del Parque Nacional Sobreranía, e i 265 ettari del Parque Nacional Metropolitana.
>> Destinazione: Panamá