Agosto: le mete del mese

Pubblicità

Dalla Bolivia alla Sardegna, dall'elegante Cracovia all'estate del Lago Balaton, meraviglia d'Ungheria.

Bolivia

La Bolivia non ha sbocchi al mare, è vero, però può vantare il Lago Titicaca. Il gioiello di questa distesa azzurra è la Isla del Sol, considerata la culla della civiltà andina. Dedicate quattro giorni a percorrere le piste dimenticate degli incas per raggiungere piccoli siti archeologici, grotte e comunità di nativi. Questo paese vi regalerà un viaggio sorprendente. Una tappa irrinunciabile? Il Salar de Uyuni. Un'escursione di tre o quattro giorni in fuoristrada attraverso le più vaste distese saline del mondo vi lasceranno le ossa intirizzite ma potrebbe rivelarsi l'escursione più intensa della vostra avventura boliviana. E il ricordo dell'esplorazione al mattino presto tra giardini rocciosi, geyser e sorgenti di acqua calda fumante sarà indimenticabile.

Cracovia, Polonia

La visita di Papa Francesco per la Giornata mondiale della Gioventù, ha mostrato al mondo ancora una volta la splendida Cracovia. Uscita illesa dalla seconda guerra mondiale, questa città vanta un patrimonio architettonico straordinario: le strutture più alte che dominano il paesaggio sono le guglie delle chiese antiche, da visitare una per una. Cracovia è una città viva, con un suo carattere e una sua anima. La Città Vecchia (Stare Miasto) circondata di parchi è affascinante e compatta. La piazza principale, Rynek Głowny ovvero 'piazza del mercato', è circondata da edifici storici, musei e chiese. Una su tutte? La chiesa di San Adalberto che risale al X secolo ed è una delle più antiche. Il più importante dei musei, il Czartoryski, possiede una straordinaria collezione di opere d'arte provenienti da tutta Europa. Godetevi la città ad agosto quando potrete passeggiare per le vie, sedervi nei caffè all'aperto e scegliere quale attrazione visitare in tutta tranquillità.

Lago Balaton, Ungheria

Se raggiungrete il Balaton, dovrete rivedere l'idea che una vacanza sul lago noiosa. Lungo i 77 chilometri delle sponde di questo specchio d'acqua (che è il più vasto d'Europa) vi aspettano colline ricoperte di vigne, l'incontaminata penisola di Tihany e la deliziosa Sümeg, con la fortezza e gli intensi affreschi della Chiesa dell'Ascensione. Dopo aver goduto tutti i benefici dei bagni termali nelle acque del lago, puntate su Pécs: è stata Capitale della Cultura Europea nel 2010 ed è una delle località più piacevoli di tutta l'Ungheria. 

Sardegna

Esiste una meta più estiva della Sardegna? Per essere davvero a tu per tu con il territorio puntate sul versante orientale, magari tenendovi a una certa distanza dalla bellissima e mondana Costa Smeralda. Tutta l'area intorno a Nuoro abbonda di attrattive sufficienti a dare valore al viaggio. Le spiagge del Golfo di Orosei, il percorso panoramico della SS125, una strada che regala vedute incredibili.E le misteriose rovine nuragiche di Tiscali vi lasceranno un ricordo indelebile. 

Costa Rica

Ok, per ripararsi dalla tiepida pioggia della Costa Rica non serve un completo impermeabile da lupo di mare della Normandia, però partite preparati, per non far le fine dei pulcini bagnati.