11 novità da vivere in Australia

Il treno Ghan permette di vivere un'esperienza unica attraverso lAustralia, da Adelaide a Darwin. ©Matt Munro/Lonely Planet

Pubblicità

L’Australia è una terra magica e selvaggia, pronta a sorprendere con la sabbia rossa dell’outback, i coralli multicolori del reef, le raffinate città e le suggestive tradizioni delle popolazioni aborigene. È costellata da città vibranti ed è la splendida cornice naturale di una fauna che non conosce pari sul pianeta. Tra tanta ricchezza di ambienti naturali spettacolari e possibili avventure, eccone 11 che forse non conoscete e che vi faranno provare esperienze indimenticabili tutte aussie.

1 Campeggiare nelle fattorie 

Da qualche tempo è possibile prenotare il pernottamento anche presso le proprietà rurali, in tenda o in piccole ‘casette’. Due siti che offrono questa opportunità sono youcamp.com e unyoked.co

 

2 Barangaroo Reserve 

Nel Sydney Harbour, nell’ex area portuale adiacente al Darling Harbour e a The Rocks, è stato appena creato un nuovo parco con edifici in arenaria e magnifici alberi. Questo parco è parte di un importante progetto di riqualificazione di quello che un tempo era un porto commerciale, e sorge su un promontorio che regala splendidi scorci sulla baia.

3 Birrifici lungo la Great Ocean Road 

Sentiero verso Bells Beach sulla costa del surf, Victoria, Australia. ©bennymarty/Getty Images 

La passione degli australiani per la birra artigianale continua lungo la GOR. Alcuni dei microbirrifici aperti di recente sono i due locali Prickly Moses di Apollo Bay e Queenscliff Brewing, Rogue Wave Brewing a Aireys Inlet e Blackman’s Brewery a Torquay. 

E questa potrebbe essere l’occasione per scoprire il magnifico Great Ocean Walk, un itinerario escursionistico percorribile in diversi giorni, che parte da Apollo Bay e arriva ai Twelve Apostles. Lungo il cammino vedrete i paesaggi cambiare progressivamente aspetto, dalle scogliere spettacolari alle spiagge remote, fino alle distese di boschi dell’Otway National Park. È possibile partire da un punto e farsi venire a prelevare da un’automobile dove desidera, in quanto questa zona è servita da pochi mezzi pubblici. A seconda del tempo che avete a disposizione, potrete percorrere solo un tratto o tutto l’itinerario (104 km), in circa otto giorni.

4 Parramatta 

È un momento fantastico per visitare Parramatta, il vivace cuore di Sydney, che dovrebbe diventare il secondo ‘centro’ della metropoli. Il quartiere di Parramatta, 23 km a ovest del centro di Sydney, fu fondato nel 1788 dal governatore Phillip, alla ricerca di una zona adatta alla coltivazione del grano per la sussistenza della colonia. 

La popolazione indigena dei darug chiamò l’area Burramatta (letteralmente ‘luogo dove vivono le anguille’) e le anguille sono oggi il simbolo e il soprannome della famosa squadra di rugby di Parramatta. Parramatta è un importante centro amministrativo e di commerci e ed è oggetto di un ambizioso programma di sviluppo che mira a farlo diventare un’alternativa al Central Business District (CBD). 

5 Royal Flying Doctor Service 

Il migliore tra i musei aperti negli ultimi tempi a Darwin. Caratterizzato da un allestimento high tech, rende omaggio a questa istituzione dell’outback. Questo straordinario museo ospita un cinema a ologrammi con 55 posti, che grazie a speciali visori virtuali consente di rivivere il bombardamento giapponese del 1942 sul porto di Darwin, un aereo Pilatus PC-12 del Royal Flying Doctor Service (RFDS), una mappa interattiva che mostra in tempo reale la posizione degli aerei RFDS e una serie di touch screen che consentono di scoprire la storia del RFDS e di Darwin durante la seconda guerra mondiale.

6 Djakanimba Pavilions 

Il Ghunmarn Culture Centre di Beswick espone opere d’arte locali, stampe, sculture, tessuti e didgeridoo provenienti dalla regione occidentale dell’Arnhem Land. All’interno di questo centro troverete anche la Blanasi Collection, una mostra permanente di opere realizzate dagli anziani dell’Arnhem Land occidentale.

Ora l’eccellente centro culturale offre anche sistemazioni per la notte. Queste quattro accoglienti camere offrono la splendida occasione di trascorrere la notte in una comunità prevalentemente aborigena. Costruite su palafitte e caratterizzate da un’estetica contemporanea ispirata all’outback con persiane pensate per lasciare entrare la brezza, queste sistemazioni sono semplici ma eleganti e costituiscono un’eccellente soluzione di pernottamento.

7 Il Ghan 

Il Ghan, il leggendario treno che attraversa da nord a sud il deserto centrale australiano, si è dotato di lussuose cabine e carrozze, per offrire un’esperienza davvero esclusiva. 

8 Elizabeth Quay 

Panorama di Perth, Australia. ©Catherine Sutherland/Lonely Planet

Uno dei principali interventi di valorizzazione del centro cittadino di Perth è stata la riqualificazione della zona di Elizabeth Quay, in fondo a Barrack St. Attualmente sono in costruzione una serie di edifici residenziali e hotel di lusso che andranno ad aggiungersi ai ristoranti aperti sul lungofiume e allo spettacolare Elizabeth Quay Bridge, un sinuoso ponte pedonale sospeso sull’acqua. 

9 La nuova spettacolare piattaforma panoramica di Albany 

Scoprite l’incredibile energia dell’Oceano Meridionale dalla vertiginosa nuova piattaforma panoramica del Torndirrup National Park vicino ad Albany. 

Questo parco nazionale, che copre buona parte della penisola e comprendele estremità meridionali del Princess Royal Harbour e del King George Sound, è famoso per le scogliere battute dal vento e sferzate dall’oceano. The Gap è una fenditura naturale della roccia in cui le onde si insinuano tra alte pareti di granito; l’accesso è ora uno spettacolo imperdibile proprio grazie alla nuova piattaforma.

10 Kalbarri National Park 

Con i suoi magnifici ‘tingle tree’ rossi (Eucalyptus camaldulensis) e le formazioni di arenaria di Tumblagooda, il selvaggio Kalbarri National Park  racchiude quasi 2000 kmq di bush incontaminato, spettacolari gole fluviali nell’interno e scogliere profondamente scavate dall’erosione, collegate da sentieri escursionistici lungo la costa a sud di Kalbarri. Ospita anche una fauna molto ricca, fra cui 200 specie di uccelli, e tra luglio e novembre è tutto uno sbocciare di sgargianti fiori selvatici. 

Inoltre recentemente si è dotato di una strada completamente asfaltata per la Nature’s Window e la Z-Bend, una nuova ‘Skywalk’, nuovi sentieri e pannelli didattici. 

11 Adelaide Oval 

Ampliato e ristrutturato, questo stadio leggendario è oggi annoverato tra i migliori complessi sportivi del paese. L’Adelaide Oval è considerato lo stadio di cricket più bello del mondo e ospita in estate partite di cricket tra stati australiani e paesi stranieri e in inverno incontri di football tra le squadre della Australian Football League (AFL). La radicale opera di riqualificazione ne ha aumentato la capienza a 50.000 posti (un grande vantaggio per la squadra di casa, quando tutti urlano facendo il tifo!). 

Quando non sono in programma partite, vengono effettuate visite guidate della durata di 90 minuti, con partenza dal Riverbank Stand (ingresso meridionale), situato nei pressi di War Memorial.